Beagle harrier

Descrizione



Il Beagle Harrier è una razza di cani che proveniente dalla Francia, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. piuttosto recentemente, era infatti il 1974 quando fu assegnata al Gruppo 6, quello dei segugi e per pista di sangue.

È un cane di media taglia, che può raggiungere un’altezza compresa tra i 43 e i 48 cm. Ha le orecchie piatte, lunghe e larghe, pendenti lungo la testa e leggermente arrotondate nella parte inferiore; gli occhi sono scuri; il tartufo è di colore nero e ben evidente. È muscoloso con gli arti solidi e robusti, in grado di adattarsi ad ogni tipologia di terreno. La coda è di media lunghezza, il pelo è solitamente di tre colori e presenta delle focature.

Il Beagle Harrier è una razza leale, affettuosa, vivace; adora il padrone che segue con devozione e ascolta con attenzione. È molto intelligente, coraggioso, adatto alla vita domestica anche in presenza di bambini e può quindi essere impiegato anche come cane da compagnia anche se il suo impiego principale è nella cacciaEccellente, in particolar modo, se impiegato nella caccia alla lepre e al cinghiale, come tutti i cani da caccia, il Beagle Harrier necessita di spazi ampi e di esercizio.

CONDIVIDI



Beagle harrier cucciolo



Beagle harrier Cucciolo

Nazionalità



Francia.

Origine



Il Beagle harrier è una razza nata dall'incrocio fra un Beagle inglese e l'Harrier. Fu il Barone francese Gerard Grandin de l'Eprevier a fissare i caratteri di questa razza. Da molti appassionati è considerato il cratore della razza.

Beagle harrier Adulto



Beagle harrier Adulto

Carattere



Il Beagle harrier è un cane vispo, pieno di energie e molto intelligente; adora il padrone ed è coccolone, in particolar modo coi bambini. E' un compagno fedele e leale che può vivere sia in casa sia in giardino.

Standard di Razza



CLASSIFICAZIONE F.C.I.:
Gruppo 6 Segugi Sezione 1.3 Segugi di piccola taglia Con prova di lavoro.


ASPETTO GENERALE:
Segugio vigoroso, dalla costruzione raccolta, dà nello stesso tempo l’impressione di qualità senza essere grossolano.


PROPORZIONI IMPORTANTI:
La lunghezza della testa, tra l’occipite e la punta del tartufo, è divisa dallo stop in due parti il più uguale possibile. L’altezza al gomito è circa la metà dell’altezza al garrese.

COMPORTAMENTO – CARATTERE:
Cane brioso, la cui funzione essenziale è la caccia, soprattutto alla lepre, che insegue col fiuto. Coraggioso, molto attivo, resistente e determinato. È anche attento, intelligente e di carattere sempre uguale. Amabile e sveglio, non mostra mai aggressività né timidezza.

TESTA:
piuttosto allungata, potente senza essere pesante, più sottile nella femmina, senza pieghe sulla fronte o rughe.
REGIONE DEL CRANIO:
Cranio leggermente a cupola, moderatamente ampio, con leggero occipite. Stop ben pronunciato, divide la distanza fra l’occipite e l’estremità del tartufo.
in due parti, il più uguali possibile.
REGIONE DEL MUSO:
Tartufo grande, preferibilmente nero, può avere un pigmento meno carico nei cani a mantello chiaro. Narici ampie. Muso non appuntito.
Labbra ragionevolmente ben discese.
Mascelle/Denti le mascelle devono essere forti, con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che a stretto contatto si sovrappongono gli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Occhi marrone scuro o nocciola, piuttosto grandi, non infossati né sporgenti; ben distanziati, con mite espressione accattivante.
Orecchi lunghi, con estremità arrotondata, che raggiungono, se tirati in avanti, quasi la punta del naso. Inseriti bassi, di tessitura fine, pendono in modo aggraziato contro le guance.

COLLO:
abbastanza lungo da permettere al cane di seguire agevolmente la pista, leggermente arcuato; presenta una piccola giogaia.

CORPO:
ben raccolto (corta la zona rene-fianchi) ma ben proporzionato
Linea superiore diritta e orizzontale
Rene raccolto, ma ben proporzionato. Rene potente ed elastico.
Torace disceso al di sotto del gomito. Costole ben cerchiate ed estese all’indietro
Ventre non eccessivamente rilevato.

CODA:
robusta, di lunghezza moderata. Attaccata alta, portata gaiamente, ma non arrotolata sul dorso o inclinata in avanti fin dalla radice. Ben fornita di pelo, specialmente sul lato inferiore.

ARTI:
ANTERIORI:
Spalla obliqua, non pesante
Gomiti fermi, non rigirati in dentro né in fuori.
Avambraccio: arti diritti e verticali, ben posizionati sotto il corpo, di buona sostanza e dalle ossa rotonde; non si assottigliano fino al piede
Metacarpi corti
Piedi anteriori: duri e fermi. Ben arcuati e dai cuscinetti forti. Non piedi di lepre.
Unghie corte
POSTERIORI:
Coscia muscolosa
Ginocchia ben angolate
Garretti fermi, ben discesi e paralleli fra loro
Piedi posteriori duri e fermi. Ben arcuati e dai cuscinetti forti. Non piedi di lepre.
Unghie corte.

ANDATURA:
il dorso resta orizzontale, fermo e senza alcun rollio.
Passo libero, con anteriore che ha buon allungo e muove diritto in avanti senza alzare troppo gli arti; posteriori con buona spinta. Non deve stringere il posteriore né tenere aperto o incrociare l’anteriore.

MANTELLO:
PELO: corto, denso e impermeabile.
COLORE: Tricolore (nero, fuoco e bianco); blu, bianco e fuoco; tasso “pied” ; lepre “pied”; limone “pied”; limone e bianco; rosso e bianco; fuoco e bianco; nero e bianco; bianco puro. Con l’eccezione del bianco puro, tutti i colori di cui sopra possono essere presenti come moschettature. Nessun altro colore è permesso. Punta della coda bianca.

TAGLIA:
Altezza desiderabile minima al garrese: 33 cm
Altezza desiderabile massima al garrese: 40 cm

DIFETTI:
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute, il benessere del cane, e la capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.
DIFETTI ELIMINATORI:
Cane aggressivo o eccessivamente timido.
Qualsiasi cane che mostri in modo evidente delle anomalie d’ordine fisico o di comportamento, sarà squalificato.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Beagle harrier



Beagle harrier

Utilizzazione



Il Beagle harrier è un grande cacciatore di lepri e caprioli, si sente a suo agio in ogni tipo di terreno e di luogo selvatico. E' consigliabile utilizzare questa razza in muta per la caccia e non solitario, perchè la resa è maggiore.

Alimentazione



Decidere il tipo di alimentazione che deve seguire il vostro Beagle deve essere una scelta ben ponderata perché influirà sul suo sviluppo e sulla sua salute. Sicuramente il vostro veterinario potrà darvi dei buoni consigli ma starà a voi, in ultimo, decidere quale strada seguire.

I cibi preparati si dividono in umidi e secchi. Tra i due, solitamente, sono più consigliati i secchi perché più bilanciati e con il vantaggio di dover essere “sgranocchiati” aiutando il cane a mantenere una dentatura forte.

Per chi invece decidesse di cucinare personalmente il pasto al proprio cane ecco alcune regole generali da seguire attentamente per assicurargli un’alimentazione completa ed equilibrata.
Naturlamente, questi consigli valgono per un cane adulto e in buona salute; in particolari situazioni come gravidanza, allattamento o convalescenza bisognerà rivolgersi sempre al proprio veterinario per integrare la dieta in modo appropriato. Il pasto deve essere composto dalle giuste quantità di PROTEINE, VERDURE e CARBOIDRATI.

PROTEINE:
Come principale fonte di proteine naturalmente troviamo la carne, meglio se ricca di grasso.
Ottima la carne bovina, equina, ovina, caprina e pollame, scottata in acqua bollente (soprattutto il pollame). Va bene anche il polmone ma cotto almeno mezz’ora e se ne può dare la stessa dose della carne.
Le frattaglie, invece, non sono molto nutrienti ma ogni tanto si possono dare, sempre previa cottura.
Altro alimento ricco di proteine è il pesce (NO i molluschi) che può essere alternato alla carne, è facilmente digeribile e ottimamente tollerato in caso in intolleranze alimentari. Cuocerlo molto e fate molta ATTENZIONE alle lische, veramente pericolose. Stesse quntità della carne.
Per completare una dieta sana e bilanciata non fate mai mancare le uova nella dieta del vostro cane: rendono il pelo lucido e forte e hanno una gran quantità di proteine. Possono mangiarle una o due volte la settimana, il tuorlo (il rosso) crudo, l’albume assolutamente cotto, altrimenti elimina alcune vitamine (H e parte del gruppo B). Un uovo = 35 g. di carne.
I formaggi sono degli alimenti molto apprezzati dai nostri amici cani (almeno i beagle li adorano) ma non tutti posso essere mangiati. Ottimi sono la ricotta di mucca, gli yogurt e i fiocchi di latte, ricchi di proteine, calcio e fosforo. Regolarsi con i dosaggi della carne.
Il latte è un alimento che potrebbe causare qualche problema di digestione al cane che è privo di un particolare enzima che lo aiuta a digerirlo. Può essere dato in piccole quantità e regolarmente, verificando che non provochi problemi intestinali come la diarrea. Il mio veterinario mi aveva suggerito di allungarlo con un poco di acqua per renderlo più digeribile.
100 g.= 20 g. di carne.
Dosi delle proteine al giorno:
Cane cucciolo: 20 gr di carne per ogni Kg. di peso,
Cane adulto: 10-15 gr. di carne per ogni Kg. di peso (se fa molto movimento se ne può dare anche un po’ di più),
Cane femmina in gravidanza o allattamento: seguire il dosaggio indicato per il cucciolo,
Cani anziani o sterilizzati: 8-10 g. per ogni Kg. di peso.
VERDURE:
Le verdure servono al cane per rifornirsi di fibre, vitamine e sali minerali. Devono essere molto cotte e schiacciate con una forchetta (considerate che in natura le uniche verdure che i predatori mangiano sono quelle che trovano nello stomaco e nell’intestino delle prede che catturano e quindi in buona parte già digerite).
Verdure SI:
Carote, fagiolini, zucchine e zucca.
Verdure NO:
Pomodori, legumi, spinaci, bietole rosse, cicoria e lattuga.
Dosi al giorno:
8-10 g. per ogni Kg di peso.
CARBOIDRATI:
Pane: SOLO secco, pulisce i denti del cane e può essere dato come ricompensa, o con l’acqua di cottura della carne o delle verdure (in cui rimangono molte vitamine),
Pasta, o riso: Molto cotti e sciacquati molto bene per eliminare l’amido che il cane non digerisce, oppure cereali o riso soffiato bagnati con brodo.
Dosi al giorno:
10-15 gr per ogni Kg di peso
FRUTTA:
SI alle mele o e alla frutta con poco zucchero.
NO all’uva che sembra che provochi nel cane insufficienza renale acuta.
NO agli agrumi troppo acidi per lo stomaco dei nostri amici cani.

Beagle harrier



Beagle harrier

Note



-

Tutte le razze di cani:

Cerca e Scopri le Razze

Visualizza tutte le schede di razza

Cuccioli in vendita

Le migliori foto di cani sul web

Bouledogue Francese
Spitz piccolo e nano
Bichon Avanese