Test genetico per stabilire le razze: analisi del Beagle

Test genetico per stabilire le razze: analisi del Beagle
10 Gennaio 2017

Con un test del DNA canino è possibile stabilire la razza del proprio meticcio e capirne i tratti che lo contraddistinguono. È possibile poi fissare un programma di formazione più efficace, scoprire come premiarlo al meglio, aiutarlo a esercitare e in generale a vivere una vita più felice. 

Che cosa vuol dire se il proprio cane ha nei suoi geni i tratti tipici del Beagle? Il Beagle è coraggioso, attivo, vivace e pieno di energia. Intelligente e desideroso di piacere, è anche malizioso e agisce per conto suo. Mostra grande determinazione in tutto quello che fa. È gentile, dolce e ama tutti. Non gli piace essere lasciato solo, come conseguenza potrebbe abbaiare. Ha la tendenza a seguire il proprio naso e a vagare, se lasciato sciolto.

Test genetico per stabilire le razze: analisi del Beagle

Il Beagle è incline all’Achondroplasia (nanismo), ovvero ad avere gambe anteriori deformate. Può anche essere incline a malattie cardiache, epilessia. Alcuni Beagle soffrono di disturbi articolari e della colonna vertebrale. Fatto interessante: anche se il tipico Beagle esiste da oltre 2.000 anni, la razza moderna si è sviluppata in Gran Bretagna intorno al 1830 da diverse razze, tra cui Talbot Hound, North Country Beagle, Segugio del Sud, e possibilmente Harrier.

Se si ha un cane meticcio e si suppone abbia ereditato i caratteri genetici del Beagle, il test del DNA per cani può aiutare a eliminare il dubbio e a comprendere meglio il proprio cane.

VOTO DEGLI UTENTI

su 5 ( voti)

Commenta l' articolo