rss fb twitter

Anche gli animali agli Oscar? I cani i più favoriti

Anche gli animali agli Oscar? I cani i più favoriti
Autore:
Cani.com
17 Gennaio 2012

Già in passato, Rin Tin Tin o Lassie avrebbero potuto vincere un Oscar per la migliore interpretazione non umana, ma da sempre l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences si rifiuta di conferire statuette agli animali. La questione oggi sta ritornando alla ribalta grazie a Uggie, il simpatico e vivace Jack Russel del film The Artist, dove interpreta il miglio amico della stella del cinema muto, George Valentin. I fan del famoso attore a quattro zampe, ormai considerato come un vero e proprio divo, si stanno facendo promotori di una campagna, affinché tra le diverse categorie previste dall’Academy ne venga istituita una apposita per gli animali. Nel caso ciò dovesse davvero accadere, per i bookmakers proprio i nostri amici cani sarebbero tra i più favoriti nella corsa agli Oscar. Non solo, quindi, le più famose star del mondo del cinema, ma perfino gli animali potrebbero ambire al più prestigioso dei premi cinematografici. Un probabilità non così lontana da concretizzarsi, visto che pure Steven Spielberg e l’attore James Cromwell stanno dando il loro appoggio alla curiosa iniziativa. A rafforzarla sta contribuendo senz’altro, anche, il film War Horse dello stesso Spielberg, con la perfomance strappalacrime di Joey, il cavallo protagonista. Da sempre, comunque, la storia del cinema è stata piena di protagonisti animali, la cui interpretazione avrebbe certamente meritato un premio. Basti ricordare, oltre ai cani più famosi come appunto Rin Tin Tin, il collie Lassie o Beethoven, lo scimpanzé Jiggs, che ha vestito i panni di Cheeta in due pellicole di Tarzan, l’orca di Free Willy o Babe, il maialino coraggioso. Nonostante questa “ingiustizia”, l’Academy finora non sembra aver mai voluto cambiare idea. Proprio in merito alla possibile candidatura all’Oscar di Uggie, il cane della pellicola The Artist, l’accademia britannica del cinema, la Bafta, ha dichiarato che l’animale non può essere premiato «perché non è un essere umano e la sua unica motivazione come attore erano le salsicce». Di contro l’addestratore di Uggie, Omar Von Muller, ha replicato: «Credo che sia il momento che un cane vinca il riconoscimento, ma succederà davvero? Io ne dubito». In merito alle capacità del cane ha, invece, assicurato alla Bbc: «Ѐ un attore per davvero». In attesa che l’Academy possa conferirgli la sua famosa statuetta, Uggie, che possiede perfino un profilo su Twitter e Facebook, ha già vinto la Palm Dog al Festival di Cannes, per la migliore perfomance canina.

Commenta l'articolo

Articoli correlati