Cagnetta cade in un condotto e rimane imprigionata 12 ore: salvata

Cagnetta cade in un condotto e rimane imprigionata 12 ore: salvata
Autore:
Cani.com
04 Ottobre 2018

Lieto fine per Chery, una Pinscher di due anni rimasta incastrata in un condotto dell’acqua per 12 ore a Mormanno, in provincia di Cosenza. Per la sua liberazione si è reso necessario un rocambolesco salvataggio da parte dei Vigili del fuoco del distaccamento di Castrovillari e dei volontari della locale sezione Enpa, che per aprire un varco nel condotto e liberare il povero quattro zampe hanno dovuto utilizzare un martello pneumatico per rompere la crosta di cemento.

Cagnetta cade in un condotto e rimane imprigionata 12 ore: salvata

Chery era nella sua casa di campagna, dove da sempre vive assieme alla sua famiglia umana, quando, probabilmente per inseguire altri animali o per scoprire posti nuovi, si è trovata a ispezionare il condotto d’acqua cadendoci dentro e rimanendovi incastrata. Non vedendola di sera ritornare a casa, i suoi proprietari, angosciati, hanno iniziato a cercarla fino a quando non hanno sentito dei guaiti provenire dal condotto. Non riuscendo a liberarla, sono così intervenuti – riporta Enpa sul proprio sito – i Vigili del fuoco e i volontari. Una volta recuperata, la cagnetta con un guizzo è saltata fuori dal condotto ed è saltata addosso alla sua mamma umana. Adesso non le rimane che gettarsi alle spalle questa brutta disavventura.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo