Cane impiccato e infilzato in Calabria

Cane impiccato e infilzato in Calabria
Autore:
Cani.com
07 Agosto 2017

Billy come il cane Angelo. Crudelmente seviziato e torturato. Il tutto è avvenuto, come nel precedente caso citato, in Calabria ed è avvolto da una profonda omertà, contro cui ancora una volta si scagliano amanti e sostenitori dei diritti dei nostri amici a quattro zampe.

A denunciare questo nuovo atto di crudeltà su un cane è il Movimento animalista. Marina Betrò dichiara: “Ad un anno di distanza dalla terribile uccisione di Angelo a Sangineto ci ritroviamo ancora in Calabria, a Zungri, per denunciare l'ennesimo atto di crudeltà nei confronti di un povero cane indifeso”. 

Cane impiccato e infilzato in Calabria

Billy era solo un cucciolone, dall’indole piuttosto buona, che veniva accudito dai proprietari di un bar. A lui delle mani ancora ignote hanno voluto riserbare un destino crudele e brutale. Pare, infatti, che sia stato dapprima impiccato e poi infilzato con un oggetto appuntito durante la festa del paese. E adesso nessuno sembra abbia visto e udito nulla.

"Uno dei principali obiettivi che ci siamo posti - commenta la presidente nazionale del Movimento Animalista, Michela Vittoria Brambilla - è l'inasprimento delle pene per chi maltratta e uccide un animale, quindi ci batteremo fino in fondo per tutelare i più elementari diritti dei nostri amici animali. Brutalità e omertà non possono mai prevalere, né in Calabria, né altrove. Pretendiamo giustizia per Billy”.

VOTO DEGLI UTENTI

su 5 ( voti)

Commenta l' articolo