Con il cane al mare e in piscina in sicurezza

Con il cane al mare e in piscina in sicurezza
12 Luglio 2017

Siamo ormai in piena estate e finalmente andiamo a divertirci in spiaggia o in piscina con il nostro cane!
Una vacanza con Fido è qualcosa di divertente e unico, ma bisogna sempre seguire dei piccoli e fondamentali accorgimenti.

COSA FARE: IN SPIAGGIA
- Prima di accedere alla spiaggia è cortesia portare il cane a sporcare altrove, e nel caso di deiezioni, bisogna sempre raccoglierle nel rispetto degli altri. Portate quindi sempre con voi i sacchettini per le deiezioni!
Non vogliamo dover camminare controllando dove mettiamo i piedi, vero?

- Fate sì che il nostro amico si sdrai su qualcosa che non lo lasci a continuo contatto con la sabbia, quindi un telo mare o ancor meglio una brandina per isolarlo dal terreno caldo.

- Tenete sempre disponibile una ciotola di acqua fresca: rischia di disidratarsi troppo e avere malori. Portate sempre con voi in spiaggia acqua sia da bere che per bagnare Fido se ha molto caldo

- Proteggete il vostro animale dal sole soprattutto se ha il pelo corto e la cute delicata: potete decidere col vostro veterinario quale prodotto sia il più adatto. Usate l’ombrellone per ripararlo dal caldo e dai raggi solari: bisogna evitare l’irritazione di occhi e cute e il colpo di calore!

- La sabbia calda può essere abrasiva e portare a screpolature i polpastrelli di Fido, e queste possono infettarsi: è importante quindi mantenere morbide e protette le zampe, grazie a prodotti nutrienti e idratanti da applicare prima di andare in spiaggia.


- Quando finisce la giornata al mare, ricordate di far sempre un buon bagno a Fido per eliminare residui salini, di sabbia e di cloro.

COSA FARE: IN ACQUA
- Ricordate che quando nuotano gli animali non si riposano mai, quindi se per noi il bagno è anche un momento di relax, per loro è un continuo esercizio fisico senza soste. Se non avete dimestichezza con l’acqua, ricordate che il cane vi prende come punto di riferimento e potrebbe anche aggrapparsi a voi graffiandovi con le unghie.

- Sciacquate sempre l’animale dopo il bagno con acqua dolce: il mare contiene sale che è irritante e disseccante, mentre il cloro delle piscine può dare allergie e irritazioni a cute e occhi.

- Asciugate le orecchie immediatamente dopo le nuotate: molti cani, soprattutto quelli a orecchie lunghe, sono esposti al rischio di infezioni batteriche e irritazioni, che aumentano in caso di ristagno di umidità. Un orecchio asciutto è più facilmente un orecchio sano!

- In piscina allenate il vostro animale a uscire da solo dall’acqua, o se non ne è capace, non perdetelo mai di vista e aiutatelo: gli incidenti possono accadere sempre!


Con il cane al mare e in piscina in sicurezza

COSA EVITARE
- Non date per scontato che il vostro cane sappia nuotare: se non ha mai provato, dedicate tempo e pazienza per introdurlo lentamente e abituarlo all’acqua. 
Se Fido ha paura dell’acqua ci vuole pazienza per insegnargli a nuotare, non bisogna forzarlo o trascinarlo perché rischiate l’effetto opposto: un cane spaventato difficilmente tornerà a far ciò di cui ha paura!

- Se il mare è mosso, il cane può essere spaventato dalle onde; non rinforzate i suoi timori: se scappa e lo accarezzate o gli date un biscottino per calmarlo interpreterà la cosa come un premio, ma non obbligatelo nemmeno a seguirvi se ne è terrorizzato.

- Evitate per quanto possibile che Fido beva l’acqua del mare o della piscina: può andare incontro a disturbi gastrointestinali o irritazioni.

- Non lasciate mai nuotare l’animale incustodito, perché anche se esperto potrebbe andare incontro a qualche inconveniente: una giornata di divertenti nuotate può rendere il cane esausto e vulnerabile fino a rischiare anche l’affogamento.

- Evitiamo di stare in spiaggia nelle ore più calde, tra le 11.30 e le 15; il caldo può infastidire gli animali fino ad arrivare al colpo di calore con conseguenze anche letali; attenzione a sintomi come eccessiva salivazione, letargia, vomito, schiuma nella bocca!

- Se Fido deve mangiare, evitate di nutrirlo poco prima del bagno: anche loro rischiano la congestione!

- E infine, il più importante: informatevi in anticipo sulla localizzazione del veterinario più vicino a voi!

Questi accorgimenti sono pochi e facili da seguire, ma vi permetteranno di vivere in massima sicurezza e relax giornate divertenti di condivisione con il vostro migliore amico!
Unisciti anche tu alla nostra campagna contro l’abbandono lanciando un messaggio positivo: iscriviti a 6zampeinvacanza!
Se anche tu hai un cane o un gatto e hai programmato di trascorrere le tue vacanze estive in sua compagnia, iscriviti, carica una foto insieme a loro e condividi la vostra meta, ci aiuterai a diffondere la cultura pet friendly anche in vacanza e a dire NO all’abbandono!

Link: http://cani.com/seizampeinvacanza/ 


A cura dello staff di Mypetclinic Clinica Veterinaria

VOTO DEGLI UTENTI

su 5 ( voti)

Commenta l' articolo