Fido amico dell’uomo fin dai tempi del Neolitico

Fido amico dell’uomo fin dai tempi del Neolitico
Autore:
Cani.com
22 Ottobre 2018

L’amicizia tra Fido e l’uomo è molto antica, si sa. Ma stando a un nuovo studio condotto dai ricercatori europei e israeliani, coordinati dal Centro Nazionale per la Ricerca scientifica francese (Cnrs), risalirebbe addirittura ai tempi del Neolitico, più di 9 mila anni fa, al punto da accompagnare l’amico bipede nelle migrazioni dal Medio Oriente all’Europa. La scoperta è stata possibile – riporta ansa.it – analizzando sequenze di Dna trasmesso esclusivamente per via materna, il Dna mitocondriale, in resti di quattro zampe che vengono fatti risalire dal Paleolitico all’Età del Bronzo.

Fido amico dell’uomo fin dai tempi del Neolitico

In particolare, i ricercatori hanno preso in esame durante lo studio ben 100 sequenze di Dna mitocondriale. Ed è così che è stato scoperto che, già nel Neolitico, Fido era parte integrante e fondamentale della vita di agricoltori e allevatori, dando un grande contributo allo sviluppo delle loro attività e assolvendo diverse funzioni. Non solo. Secondo i risultati pubblicati su Biology Letters, sarebbero stati anche diversi gli incroci avvenuti tra gli esemplari provenienti dal Vicino Oriente e quelli già presenti in territorio europeo. A tal proposito, gli studiosi sono riusciti a ricostruire il percorso migratorio di questi animali, scoprendo che combacia perfettamente con quello seguito dagli esseri umani. Ciò significa che hanno seguito i loro proprietari per poi incrociarsi con i quattro zampe del posto.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo