Istanbul, i cani randagi e il loro salvatore su due ruote

Istanbul, i cani randagi e il loro salvatore su due ruote
Autore:
Cani.com
06 Dicembre 2016

A bordo di una moto, un ragazzo turco raggiunge e aiuta, appena ne ha la possibilità, i trovatelli a quattro zampe che popolano ogni angolo più lontano della sua città. Un vero e proprio salvatore su due ruote, che ha fatto dell’amore degli animali la sua principale ragione di vita.

L’angelo dei cani e gatti randagi di Istanbul si chiama Murat Şahin. Ha una moglie e anche un bambino. Ma a parte la sua famiglia, ci sono anche almeno 100 cani - oltre a numerosi gatti (vedi il video) - che lo spettano per essere sfamati. E quando può, porta un paio di randagi alla volta dal veterinario per un controllo e per la sterilizzazione o la castrazione. “Gli animali, a differenza delle persone, non mi hanno mai deluso”, spiega il giovane.

Istanbul, i cani randagi e il loro salvatore su due ruote

Murat ha fatto sempre da solo: “Non ha mai chiesto alcun aiuto. Ha - racconta Anna Efe, una collega volontaria - sempre usato il suo denaro e raccolto il cibo presso un ristorante, una mensa locale e alcuni macellai”. Purtroppo quest’anno non riesce più a recuperare carne dai macellai gratuitamente e, oltretutto, la sua vecchia moto gli è stata rubata. L’ha sostituita con un’altra più economica, ma purtroppo anche questa ha avuto dei problemi. Lui non molla e intanto un ente di beneficienza statunitense si sta muovendo per procurargli un’automobile con cui muoversi e raggiungere i suoi amici a quattro zampe.

VOTO DEGLI UTENTI

su 5 ( voti)

Commenta l' articolo