Toscana, cani e gatti potranno salire sugli autobus

Toscana, cani e gatti potranno salire sugli autobus
Autore:
Cani.com
05 Luglio 2017

Via libera ai nostri amici a quattro zampe sugli autobus toscani, ma non potranno essere più di uno a persona e dovranno essere al guinzaglio e con la museruola oppure, in alternativa, sitemati in appositi trasportini. A prevedere tutto ciò è la proposta di legge per l’accesso degli animali nei bus, recentemente votata nella commissione Sanità del Consiglio della Regione Toscana.

Inoltre, sempre secondo quanto previsto dalla proposta, i proprietari devono assicurarsi - ma ciò dovrebbe essere dettato innanzitutto dal buon senso che da una legge - che non sporchino il mezzo in cui viaggiano, come pure non creino danno o disturbo agli altri passeggeri o alla vettura stessa. In caso contrario, saranno i conducenti e il personale aziendale a valutare il mancato rispetto degli obblighi previsti ed eventualmente a far scendere animali e relativi proprietari, anche in ragione dell’affollamento dell’autobus.

Toscana, cani e gatti potranno salire sugli autobus

Attualmente sono i regolamenti applicati delle varie aziende di trasporto a regolare l’accesso degli animali d’affezione sui mezzi di trasporto pubblico della Toscana. Essi, in generale, non prevedono che i nostri amici a quattro zampe viaggino su di essi, ad eccezione del trasporto gratuito di cani-guida per non vedenti, di cani di piccola taglia che devono essere tenuti in braccio e muniti di museruola, e di altri animali sempre di taglia small. La proposta di legge approvata, quindi, andrebbe a cambiare lo stato attuale, introducendo una normativa omogenea in tutto il territorio toscano.

VOTO DEGLI UTENTI

su 5 ( voti)

Commenta l' articolo