Uno studio: “Fido meglio del partner”

Uno studio: “Fido meglio del partner”
Autore:
Cani.com
05 Giugno 2018

Meglio la compagnia del proprio amico a quattro zampe che quella del partner. A confermarlo è una nuova ricerca condotta negli Stati Uniti dalla compagnia Wag!, secondo cui, basandosi sui dati raccolti da un campione rappresentativo, l’86% delle persone sarebbe immediatamente pronto a interrompere una relazione se il proprio pet non dovesse risultare gradito al partner. Non solo. Una persona su cinque analizzerebbe anche la reazione emotiva dell’animale per valutare se un rapporto possa evolversi e continuare. In poche parole, come emerso in passato da tanti altri studi, Fido o Micio sono considerati a tutti gli effetti un membro della famiglia per cui, all’arrivo di una persona ancora poco conosciuta come può essere un nuovo partner, si sente sempre più la necessità di considerare anche le loro esigenze.

Uno studio: “Fido meglio del partner”

Dalla studio condotto da questa società specializzata in vari servizi per gli animali domestici è emerso anche che, nel proprio partner, la mancanza di sintonia con il proprio amico a quattro zampe è considerato come un “difetto” peggiore, ad esempio, di non voler figli o di altri atteggiamenti solitamente poco graditi all’altra metà. Insomma, tutto si può anche sopportare tranne che Fido o Micio vengano bistrattati dal proprio compagno/a.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo