Cane affogato nel Naviglio con una pietra al collo

Cane affogato nel Naviglio con una pietra al collo
Autore:
Cani.com
05 Settembre 2018

Ritrovato lungo il Naviglio, a Cassina de’ Pecchi, un cane affogato con un pesante masso legato al collo. A compiere il gesto qualche ignoto, adesso ricercato dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti sugli animali.

Il ritrovamento è stato fatto da un uomo, che stava portando a passeggio il proprio cane – come riporta bergamopost.it – nel tratto di alzaia tra il ponte del Colombirolo e Villa Pompea. Il corpo dell’animale galleggiava nel corso d’acqua, fluttuante senza che la corrente, per via del peso del masso che teneva sotto la superficie la testa, riuscisse a trascinarlo via. Chiamata la moglie, l’orrenda scoperta è stata denunciata al 112 che è immediatamente giusto sul posto. I militari dell’Arma hanno così provveduto a recuperare la carcassa del povero quattro zampe per poi consegnarla, per i dovuti accertamenti, al personale sanitario competente. Non è chiaro quanto il cane, di taglia media, si trovasse lì.

Cane affogato nel Naviglio con una pietra al collo

Contro il vile gesto è stata sporta una denuncia contro ignoti, e adesso sono in corso le necessarie indagini per risalire ai responsabili. Intanto, dalle prime analisi, è emerso che sul corpo dell’animale ci sarebbero ferite compatibili con un investimento da parte di in veicolo.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo