Cane dato alle fiamme perché abbaiava troppo

Cane dato alle fiamme perché abbaiava troppo
Autore:
Cani.com
06 Novembre 2018

Orrendo caso di maltrattamento, la notte tra il primo e il due novembre, a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi: un cucciolo di cane è stato date alle fiamme, dopo essere stato legato e dopo che qualcuno gli ha sbarrato la strada per fuggire con un armadio, solo perché abbaiava troppo. Già in passato al quattro zampe erano state rivolte minacce di morte. Per fortuna però Giako - questo il nome dell’animale - è riuscito a salvarsi, adesso presenta escoriazioni su tutto il copro e lesioni facciali. L’occhio destro, inoltre, avrebbe perso la sua funzionalità.

Cane dato alle fiamme perché abbaiava troppo

Stando a quanto riportato da ilgiornale.it, proprietario del cane sarebbe un giovane che lavora in Olanda, a cui è stata negata la possibilità di alloggio con animale a seguito. Per questo motivo avrebbe affidato l’amico peloso alla nonna. Poi l’increscioso fatto. Adesso sono al vaglio degli inquirenti i video registrati dalle telecamere poste vicino a dove è accaduto il tutto, per riuscire a risalire all’autore dell’aggressione. Intanto, non è tardato a mancare lo sdegno degli animali e non: Questo è un crimine efferato. Pretendiamo una risposta ferma da parte delle istituzioni. La mia associazione si costituirà parte civile”, così Alfonso De Liguori, rappresentante di Animalisti Italiani Onlus.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo