In Gran Bretagna il primo ospizio per cani

In Gran Bretagna il primo ospizio per cani
Autore:
Cani.com
03 Luglio 2018

Un ospizio dove accogliere cani molto malati o che rischiano di essere soppressi. È quanto avrebbe realizzato, in Gran Bretagna, una infermiera di buon cuore, Nicola Coyle di 46 anni, fondatrice del progetto per l’Hospice canino dopo avere assistito cani abbandonati dai loro proprietari.

In Gran Bretagna il primo ospizio per cani

Quelli accolti dalla donna - si legge su Il Messaggero - sono perlopiù quattro zampe malati terminali o che rischiano di essere soppressi se non reinseriti in una famiglia, provenienti da enti di beneficenza, ambulatori veterinari o allevamenti. La signora Coyle si prende cura di loro trattandoli nel migliore dei modi possibile: li porta addirittura in spiaggia per un gelato o a festeggiare il compleanno, e riserva loro gustose prelibatezze a base di bistecche. E tutto ciò spendendo fino a 500 sterline per cane di tasca propria o attraverso la raccolta fondi.

Sembrerebbe che il soggiorno più lungo in ospizio, gestito nella propria casa di Nottingham, sia durato due anni, mentre quello più breve solo due settimane. Finora sarebbero, a detta della donna, 30 i quattro zampe di cui si sarebbe presa cura grazie anche alla collaborazione dei suoi figli, Harvey di 14 anni e Olivia di 15.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo