Vocabolario canino

A | B | C | D | E | F | G | I | K | L | M | O | P | R | S | T | U | V | Z
È la depressione o salto tra la muso e cranio; è il punto di passaggio tra fronte del cane e canna nasale. Molto importante per distinguere la tipicità della razza.
Coda con pelo folto, denso e cespuglioso.
Quinto dito di piccola estensione.
Competizioni di guida del gregge con cani da pastore.
Sport cinofilo che consiste in gare con slittini trainanti da cani. Si possono svolgere sia su neve (solitamente con Siberian Husky o Alascan Malamute) sia su prato sterrato con un numero variabile di cani in muta. Vengono utilizzati esemplari nordici che sono maggiormente adatti a resistere alle temperature fredde alle quali sono sottoposti dal équipe in corsa.
È la parte più interna del mantello e ha il compito di proteggere dal freddo e dall’acqua il cane; è l’insieme di peli corti e folti.
Lo standard è l’insieme delle caratteristiche fisiche e comportamentali che definiscono una razza. Nello standard viene descritto l’aspetto dell’esemplare e vengono indicate le possibili varianti, tra cui i colori differenti del mantello, le tolleranze accettate, i pregi e i difetti inaccettabili. In un concorso cinofilo, dei giudici esperti della razza determinano quanto ogni cane presentato si avvicini al suo standard. Lo standard, redatto dalle istituzioni che assistono le razze all’interno del paese natio, viene sottoposto all’analisi e approvazione dell’ente nazionale e internazionale.