Il collare a strozzo

Il collare a strozzo
04 Novembre 2011

Quando mettiamo a un cane un collare a strozzo (strangolo, collare educativo) andiamo ad agire sul collo strattonandolo, così da ottenere lo scorrimento del cappio che si stringe attorno al collo, impedendo il passaggio dell'aria, procurandogli dolore, disagio, suscitando in lui paura e sofferenza fisica. Questi studi sono stati fatti dall'Aster (Associazione di studi etologici e tutela delle relazioni con gli animali).

Tra l'uso di metodi coercitivi, il collare a strozzo è il più diffuso. I proprietari dovrebbero avere coscienza su quello che viene fatto al loro amico a quattro zampe, sia a livello fisico sia a quello psichico. La violenza non è mai giustificata. Il collare a strozzo è utilizzato da molti anni, ma con gli studi che si fanno oggi le persone dovrebbero, prima di usarlo, sapere dei problemi che esso comporta. Questi metodi coercitivi potrebbero finire, se i proprietari s’informassero da persone come educatori cinofili riconosciuti da associazioni, che abborrino i metodi coercitivi (Apnec Libertas).

Questi attrezzi d'addestramento, oltre ad essere inutili, sono la causa di vari problemi fisici del tipo: danni alla trachea e all'esofago, lesioni ai vasi sanguigni dell'occhio, gravi traumi alla colonna vertebrale, svenimenti, paralisi temporanea degli arti, atassia degli arti posteriori, paralisi del nervo laringeo, sindrome di Horner causata dai traumi al collo che provoca disturbi agli occhi e paralisi facciali.

Molti addestratori incoscienti lo consigliano già fin da cuccioli, periodo in cui avremo un maggiore rischio di lesioni. Non solo questi metodi non servono a nulla, sono anche pericolosi sia per il fisico sia per la psiche del nostro cane. Ci sono molti educatori cinofili seri che vi aiuteranno con metodi gentili, cercando di lavorare sul rapporto proprietario-cane per gestire il vostro pelosone. Questo collare viene venduto come il collare che non rovina il pelo o come il collare che insegna al cane a non tirare al guinzaglio. Se lo usate a strangolo, ogni volta che la catena scorre nell’anello, strappa il pelo e strozzate il cane.

Se non volete creare problemi al vostro cane, imparate a gestirlo senza usare la forza, attraverso la comunicazione. Se volete insegnare a non tirare al vostro cane, questo è il metodo più sbagliato: il cane, infatti, tirerà più forte per cercare di togliersi questa cosa che gli fa male.

I cani che subiscono strattoni smettono di tirare con gli addestratori e tirano come e più di prima con i proprietari. Se vi siete sentiti dire “tira più forte” o “non lo sai fare”, provatevi a domandare il perché. Il collare a strozzo, a cosa serve? A rovinare il rapporto tra voi e il vostro cane, causare forti stati di ansia e di stress e avere comportamenti di fuga lontano da voi. S'innescano reazioni aggressive verso cani e persone. Rendere una passeggiata insieme a voi una giornata d'inferno. Vi trasforma in una persona che gestisce il rapporto con il cane con la forza e la violenza.

Se avete sentito dire che uno strattone non fa male al cane, chiedetevi: allora perché dovrebbe smettere di tirare quando viene strattonato? Il principio su cui si basa è la paura: il cane ha paura dello strattone e per evitarlo non tira al guinzaglio.

 “Niente è peggio del rispetto basato sulla paura” (J.P. Sartre).

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo