Insegnare il “Terra!” al cane

Insegnare il “Terra!” al cane
Autore:
Cani.com
14 Ottobre 2015

Tra i primi comandi da insegnare a Fido c’è anche il “Terra!”, fondamentale per far stare buono il cane in un posto mentre magari si è impegnati in qualcos’altro. Insegnarlo non è difficile, ma può capitare che i quattro zampe di grande taglia e più pesanti siano un po’ riluttanti a farlo, soprattutto perché su una superficie dura possono leggermente farsi male ai gomiti. In questi casi, è consigliabile mettere qualcosa sotto, ad esempio, un tappetino.

Per insegnare il “Terra!” al proprio cane occorre prendere un boccone che gli piace tanto, tenerlo tra le dita della mano e, mentre sta in piedi o anche seduto, metterlo sotto al suo naso. A questo punto, con un movimento lento, si traccia una linea immaginaria che da su va verso il basso, fino al pavimento. Per seguire il premietto, il cane dovrebbe a un certo punto accovacciarsi e mettersi a terra. Se fa il comportamento desiderato, premiare l’animale lasciando il boccone tra le zampe anteriori, magari gratificandolo anche verbalmente Quando diventerà più disinvolto e veloce nell’eseguire questo movimento, allora avrà appreso il nuovo comando.

Insegnare il “Terra!” al cane

Il secondo step sarà associare al comportamento un segnale verbale, ad esempio, “Terra!” o “Giù!”. Per farlo, occorre pronunciare il comando scelto nel momento esatto in cui va a terra. Vedremo che dopo un po’ quando diremo “Terra!” andrà giù. Dopo aver introdotto il segnale verbale, se presenta spontaneamente il comportamento, non premiare ma farlo solo al nostro comando. Gradualmente è possibile togliere il segnale gestuale (la mano) e lasciare solo quello verbale. L’importante, come sempre, è fare sessioni brevi in cui si premia sempre il cane, altrimenti si rischia di far andare in stress il nostro amico a quattro zampe, senza ottenere il risultato desiderato.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo