Dove posizionare la cuccia per il nostro cucciolo

Dove posizionare la cuccia per il nostro cucciolo
11 Agosto 2011

Sembra facile trovare il posto giusto dove mettere la cuccia o la cesta per il nostro cucciolo. NON è così! Bisogna studiare bene la posizione, il cane vive questa allocazione come una manifestazione gerarchica; nel suo modo di pensare riflette la posizione che si occupa all’interno del branco (famiglia). Questo vuole dire che il capo branco occuperà il posto più alto e centrale, dal punto di vista topografico, ovvero quello da dove si tengono sotto osservazione, quindi sotto controllo, tutti i movimenti degli altri componenti del branco stesso.

La posizione centrale ed elevata permette il controllo e la possibilità di intervenire velocemente oltre ad affermare anche visivamente una superiorità gerarchica intrinseca alla elevata posizione altimetrica. Occorre tenere presente che alcune volte si può verificare anche una sola di queste condizioni, per spiegare meglio possiamo avere il cane che osserva dall’alto del divano oppure quello che sonnecchia o sembra che lo faccia in corridoio.


Entrambi stanno occupando delle posizioni di controllo del territorio, sono in posizioni strategiche e sono in grado di intervenire controllando gli accessi e tutte le interazioni del branco, in pratica il branco stesso viene identificato come territorio, che ha bisogno di controllo e protezione, quindi il cane se ne assume la responsabilità e di conseguenza Lui assume la posizione di Leader.

Dove posizionare la cuccia per il nostro cucciolo

Ma noi abbiamo detto e ripetuto che il ruolo di Leader spetta a noi, quindi comportiamoci da Leader e troviamo per il nostro cucciolo una posizione confacente al suo ruolo;cerchiamo di mettere la sua cuccia in una posizione non strategica, dove possa godere di calma e tranquillità ma senza la possibilità di controllo, non diamo a Lui questa responsabilità.

Vi sembra complicato? In realtà è molto semplice perché basta non posizionarlo negli ingressi, comunque luoghi di passaggio, o al limite fate in modo che esista un qualche impedimento visivo al controllo (una pianta, una sedia, un armadio ecc…).

Sarà così risolto ogni eventuale problema gerarchico, il cucciolo capirà subito quale ruolo gli compete e vivrà più sereno, senza l’assillo di grandi responsabilità  di cui farsi carico.

La cuccia diventerà la sua tana, il luogo dove può riposare tranquillo e dove lui si rifuggerà quando lo sgrideremo per qualcosa che ha fatto di sbagliato.

Non invadete la sua tana dopo che vi si è rifugiato, fate passare un po’ di tempo e poi se ne avete voglia lo chiamerete per giocare o interagire con Lui.

È in ogni caso opportuno specificare che queste mie indicazioni hanno una valenza nella fase iniziale del rapporto, quando esso sarà consolidato ed avremo instaurato la giusta relazione di partnership non sarà così indispensabile. Se si sarà fatto un buon lavoro il cane, oramai adulto, prima di intraprendere una qualsiasi azione di intervento difensivo si volterà verso di noi…aspettando indicazioni sul comportamento da tenere.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo