Il pastore belga

Questa razza esiste in quattro diverse varietà, che fanno riferimento a un unico standard e si distinguono sostanzialmente secondo il tipo di pelo. Come per molte razze da cane, anche questa ha le sue origini in un cane di media taglia molto diffuso in Italia. Da questo esemplare si svilupparono, in diverse regioni del Belgio, le quattro varietà. Le quattro varietà sono: il groenendael, il tervueren, il malinos e il laekenois.

Questa razza è estremamente intelligente, è dotata di grande capacità di adattamento e riesce a svolgere numerosi compiti. Oggi è praticamente impossibile vedere un pastore belga che svolge il compito per cui è stato creato, ovvero condurre i greggi. Invece è molto popolare negli sport canini.

Di fatto il malinos si è affermato come cane numero uno al mondo nelle discipline di guardia, di difesa e in molti altri settori. Questa razza è, infatti, dotata di un olfatto eccezionale, ma anche di un’ottima memoria olfattiva che ne fa uno dei più validi cani da ricerca. Affettuosi e collaborativi con la famiglia, è una razza che ha bisogno i fare molta attività sia fisica sia mentale.

Questa razza è indicata, indicata, per le persone sportive che fanno attività e che hanno tempo per dedicarsi al proprio cane. Non è indicata, invece, per le persone molto sedentarie che hanno poco tempo da dedicare al proprio cane.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo