Origine del cane (1/2)

Origine del cane (1/2)
Autore:
Orazio Costa
07 Agosto 2009

Il cane domestico (Canis lupus familiaris) è un mammifero carnivoro ascritto al genere Canis (famiglia dei Canidi). La sua classificazione scientifica è la seguente: Classe Mammalia (Mammiferi), Ordine Carnivora (Carnivori), Famiglia Canidae (Canidi), Genere Canis, Specie Canis lupus, Sottospecie Canis lupus familiaris. Il genere Canis comprende, oltre al cane domestico (Canis familiaris), specie selvatiche quali il lupo comune (Canis lupus), il coyote (Canis latrans) e gli sciacalli (Canis aureus, Canis mesomelas, Canis adustus). Queste specie selvatiche, incrociate con il cane domestico, danno ibridi fecondi, fatto questo che costituisce un argomento a favore dell’ipotesi della loro discendenza da un comune progenitore, da molti indicato nell’antico canide Tomarctus. Ma le origini del progenitore del cane partono da molto più lontano. Circa 60 milioni di anni fa nelle foreste primordiali viveva un piccolo mammifero piuttosto simile nell’aspetto alla donnola e alla puzzola: era il progenitore della famiglia dei Canidi, conosciuto come Miacis. Tuttavia questo animale non camminava ancora poggiando sulle dita, come il cane che conosciamo oggi, ma era un plantigrado (come gli orsi) e appoggiava al suolo l’intera pianta del piede. Il Miacis possedeva una dentatura da carnivoro e un cervello di piccole dimensioni, ma era comunque più intelligente dei suoi contemporanei Creodonti, un gruppo di carnivori primitivi che si estinsero gradualmente fino a scomparire circa 20 milioni di anni fa. Verso l’inizio dell’ Oligocene, 35 milioni di anni fa, il Miacis diede origine a una gran varietà di canidi primitivi, circa 40 tipi, alcuni dei quali simili a orsi. Alcuni però rassomigliavano a iene, altri ancora a gatti e moltissimi ai cani odierni. All’inizio del Miocene, circa 20 milioni di anni fa, fece la sua apparizione il Mesocyon, un cane caratterizzato da zampe tozze e mascelle brevi. Infine, 5 milioni di anni dopo fece la sua comparsa il precedentemente accennato Tomarctus, un canide ancestrale caratterizzato dalle mascelle allungate e dal cervello maggiormente sviluppato e che presentava già gli istinti sociali del nostro cane domestico. Ma il primo vero Canis arrivò solo nel Pliocene, tra 5 e 2 milioni di anni fa, e diede vita all’antenato diretto del cane domestico: un animale molto simile al nostro lupo grigio (Canis lupus pallipes). CONTINUA...

(NELLA FOTO UN LUPO GRIGIO)

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo