I tratti genetici del Dalmata

I tratti genetici del Dalmata
18 Ottobre 2016

Attraverso un semplice test del DNA canino è possibile stabilire la/e razza/e del proprio meticcio e capirne i tratti che lo contraddistinguono. È possibile poi fissare un programma di formazione efficace, scoprire come premiarlo al meglio, aiutarlo a esercitare e in generale a vivere una vita più felice.

Che cosa vuol dire se il proprio cane ha nei suoi geni i tratti tipici del Dalmata? Il Dalmata è noto per la sua energia e resistenza. Ha bisogno di attenzione umana e può andare in depressione ed essere distruttivo senza di essa. Ha ottima memoria e porta rancore per anni se maltrattato. Può essere aggressivo verso gli altri cani, soprattutto i maschi verso altri maschi. È volenteroso e ha bisogno di una rigida formazione.

I tratti genetici del Dalmata

La sordità colpisce fino al dodici per cento di tutti i Dalmata. I loro livelli di acido urico sono più alti rispetto alle altre razze, questo può causare un blocco urinario. Può avere allergie cutanee. Fatto interessante: oltre al loro unico cappotto bianco, con macchie nere, ci sono colori rari quali il blu (un colore blu-grigio), il tigrato, il color mosaico, e anche il Dalmata a tre colori (con macchie marrone chiaro sulle sopracciglia, guance, gambe e torace), e l’arancione o il color limone (dal giallo scuro al giallo pallido).

Il test genetico permette di stabilire se il proprio cane ha i tratti tipici del Dalmata e quali sono le implicazioni nell’avere un cane con questa razza. È possibile poi fissare un programma di formazione più efficace, scoprire come premiarlo al meglio, aiutarlo a esercitare e in generale a vivere una vita più felice.

VOTO DEGLI UTENTI

TAGS

Commenta l' articolo

Articoli Correlati