Accusa la moglie di amare più i cani che lui e li getta dal balcone

Accusa la moglie di amare più i cani che lui e li getta dal balcone
Autore:
Cani.com
02 Gennaio 2019

Un gesto tremendo quello compiuto, la notte della vigilia di Natale, da un uomo del quartiere West Town di Chicago, durante un litigio in macchina con la moglie di ritorno da una festa: dopo aver accusato la donna, schiaffeggiandola per due volte, di amare più i suoi cani che lui e minacciato di ucciderli, Jerald Jeske, ex avvocato, è entrato in casa, ha preso i due Chihuahua e li ha gettati dal balcone, precisamente dal secondo piano. Il più anziano, con un’età di 17 anni, è morto. È stato trovato dalla sua proprietaria mentre già respirava a malapena. L’altro, invece, è riuscito a sopravvivere ed è scappato. Di lui ancora – come riporta tpi.it – non si avrebbero tracce.

Accusa la moglie di amare più i cani che lui e li getta dal balcone

Incastrato dalle immagini delle telecamere di sicurezza e dalla chiamata alla polizia, l’uomo è stato condannato a pagare una cauzione di 10 mila dollari con l’accusa di crudeltà aggravata sugli animali. E, nonostante gli sia stata concessa la libertà, il giudice ha ordinato all’uomo di non avere più contatti con la moglie e con gli animali. Una brutta storia di crudeltà, in cui ancora una volta i quattro zampe sono stati trattati più come oggetti che esseri viventi.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo