“Fido un valido aiuto durante il lockdown”, la conferma arriva da uno studio

“Fido un valido aiuto durante il lockdown”, la conferma arriva da uno studio
Autore:
Cani.com
09 Dicembre 2020

I nostri amici a quattro zampe possono colmare il vuoto da contatto durante il difficile periodo del lockdown. Se già si conoscevano i benefici psico-fisici che Fido riesce ad apportare, adesso arriva un nuovo studio a confermarlo, condotto dall’Università dell’Australia del Sud e pubblicato sul Jurnal of Behavioral Economics for Policy (JBep): "Uno degli effetti proibitivi della pandemia - spiega Janette Young dell’ateneo australiano, così come riportato sul sito dell’Enpa - riguarda la negazione del contatto fisico, l'impossibilità di toccarsi e abbracciarsi, per questo un animale domestico potrebbe aiutare a superare questo disagio”. Ed è così che gli studiosi hanno sottolineato come, in tempo di pandemia, la possibilità di vivere assieme a un animale e di interagire con lui potrebbe portare notevoli benefici.

“Fido un valido aiuto durante il lockdown”, la conferma arriva da uno studio

In particolare, per giungere a tali conclusioni, durante la ricerca il team ha intervistato 32 persone, scoprendo che il 90 per cento dei partecipanti riferiva una sensazione positiva acquisita dal contatto con il proprio animale domestico. Non a caso, durante i lockdown si è assistito a un aumento globale delle persone che hanno adottato cani e gatti. “I nostri amici a quattro (ma non solo) zampe - continua Janette Young - potrebbero portare benefici in una serie di situazioni, credo che siano fondamentali anche per l'assistenza agli anziani. Se un numero maggiore di animali domestici avesse abitato con gli umani al momento dei lockdown, le conseguenze psicologiche derivate dal trauma del distanziamento sociale sarebbero state completamente diverse”.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo