In Africa cani in prima fila per salvare i rinoceronti

In Africa cani in prima fila per salvare i rinoceronti
Autore:
Cani.com
10 Luglio 2020

In Africa cani addestrati per combattere il bracconaggio, in particolare per proteggere la vita dei rinoceronti. Tra questi il Malinois Belga di nome K9 Killer che, grazie al suo fiuto e alla sua capacità di localizzazione, tra il 2012 e il 2016 ha portato all’arresto 115 bracconieri nel Kruger National Park. Non solo. Negli ultimi due anni, i “colleghi” del quattro zampe hanno salvato la vita di almeno 45 rinoceronti, specie in via d’estinzione.

In Africa cani in prima fila per salvare i rinoceronti

Stando a quanto riportato da bbc.com, la squadra di cani antibracconaggio del parco di Kruger comprende Black and Tan Coonhound, Malinois, Chien de Saint-Hubert, Foxhound e Bluetick Coonhound. Si tratta di quattro zampe addestrati fin dalla nascita a questo scopo e in servizio non prima dei 18 mesi. Il loro compito consiste nel mettersi sulle tracce del bracconiere grazie al loro formidabile fiuto e ai loro sensi ultra sviluppati per poi inseguirlo. E ovviamente ci riescono in maniera nettamente superiore all’uomo. Raggiungerebbe probabilità di successo del 68%, contro un circa 4% dei ranger umani.

Qualche tempo fa, sempre in Africa, si parlò anche di cani-paracadutisti per combattere il bracconaggio.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo