Aidaa, in diminuzione gli animali morti per i botti di Capodanno

Aidaa, in diminuzione gli animali morti per i botti di Capodanno
Autore:
Cani.com
02 Gennaio 2013

Il nuovo anno si apre con una buona notizia per i nostri amici a quattro zampe: secondo i dati raccolti dal telefono amico e dagli sportelli on line dell’Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa), le segnalazioni riguardanti gli animali morti a causa dei fuochi di fine anno sarebbero diminuite del 50 per cento. Proprio come per le persone, quest’anno le cose sembrano essere andate meglio anche per i pelosi, sia per il divieto di botti emesso in molti comuni sia per una maggiore sensibilizzazione verso il problema: “Si tratta di un bilancio sicuramente positivo rispetto a quello dello scorso anno - afferma Lorenzo Croce, presidente di Aidaa - anche se per il quadro definitivo dovremmo attendere ancora un paio di giorni, quando le segnalazioni sulle nuove entrate in canile e il numero dei cani e gatti feriti ci daranno un quadro complessivo che speriamo non si aggravi”. Intanto, si pensa già ai progetti futuri: “Nei prossimi giorni - aggiunge Croce, come si legge nel blog ufficiale dell’associazione di cui è presidente - manderemo al Parlamento europeo oltre 15.000 firme a sostegno della nostra proposta di abolizione dei botti nelle proprietà private e nelle piazze pubbliche, esclusi i giochi pirotecnici autorizzati”. Le segnalazioni raccolte da Aidaa parlano, più precisamente, di 65 cani morti rispetto ai 132 dello scorso anno e 111 gatti rispetto ai 205 dei festeggiamenti del 2012. Complessivamente, dunque, gli animali morti sono in tutto 176 rispetto ai 337 dello scorso Capodanno. Le regioni che hanno registrato un maggior numero di decessi sono quattro: Campania, Lazio, Puglia e Lombardia. Molte, invece, sono le segnalazioni che riguardano animali fuggiti e vaganti sulle strade e autostrade italiane, mentre per il momento non si hanno notizie di incidenti stradali causati da quattro zampe in fuga perché spaventati dai botti lanciati per salutare il vecchio anno e accogliere quello nuovo. Dall’associazione animalista giunge, anche, una raccomandazione: “Attenzione - si trova scritto in una nota pubblicata proprio ieri sul sito dell’Aidaa - domani e nei prossimi giorni quando portate a spasso il cane, potrebbero esserci dei botti inesplosi e scoppiando potrebbero causare al cane dei danni fisici o farlo scappare dalla paura. Non lasciateli girare liberi in spazi pubblici per almeno un paio di giorni. Lo stesso vale anche se avete con voi dei bambini: evitate di far toccare i petardi per terra, potrebbero essere inesplosi con tutte le conseguenze che ne deriverebbero”. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo