Anche in Cile cani addestrati per fiutare il Covid-19

Anche in Cile cani addestrati per fiutare il Covid-19
Autore:
Cani.com
17 Luglio 2020

Dopo la Germania e altri Paesi in cui si sono avviati progetti per utilizzare i nostri amici a quattro zampe nell’individuazione del Coronavirus, anche in Cile si sta portando avanti un programma di addestramento affinché i cani possano scovare le persone che potrebbero avere il Covid-19. Un progetto avviato in maniera congiunta dalla polizia nazionale cilena, dai Carabineros e da un team di esperti dell’Universidad Catolica de Chile. 

Anche in Cile cani addestrati per fiutare il Covid-19

Stando a quanto riportato da quotidiano.net, al momento i cani coinvolti in questo addestramento speciale sono tre Golden Retriever e un Labrador. L’individuazione della malattia si basa sul sudore: Il virus non ha odore, ma l'infezione - spiega Fernando Mardones, professore di epidemiologia veterinaria alla Universidad Catolica de Chile - genera cambiamenti metabolici che rilasciano un sudore con un odore particolare. Un sudore che il cane è capace di rilevare”. I cani hanno iniziato a sottoporsi all’addestramento un mese fa, in questo momento sono impegnati ad annusare i campioni di sudore prelevati da pazienti Covid in cura presso la clinica dell’ateneo cileno. I risultati fanno bene sperare ed entro la fine di agosto s’intende impiegare i quattro zampe sul campo. Nonostante altre iniziative in altre parti del mondo, il Cile è il primo paese in cui gli organi di polizia nazionali stanno collaborando con le università per portare avanti un programma del genere.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo