Arriva il freddo: ecco il decalogo di Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Arriva il freddo: ecco il decalogo di Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Autore:
Cani.com
30 Novembre 2016

L’inverno è alle porte, anche se già in diverse zone d’Italia la temperatura è diminuita da qualche tempo. Ecco che la Lega Nazionale per la Difesa del Cane suggerisce alcuni piccoli accorgimenti, un vero e proprio decalogo, per proteggere al meglio i propri amici a quattro zampe nelle giornate più rigide.

Non tutti i cani tollerano allo stesso modo il clima invernale: solitamente quelli di grossa taglia, grazie alla maggiore massa corporea, mantengono il calore per molto più tempo di quelle di piccola taglia e a pelo corto. Motivo per cui, innanzitutto, occorre pensare a un’alimentazione più adeguata, dall’elevata qualità e ricca di grassi, proteine e nutrienti. E poi, ai quattro zampe che vivono all’aperto, occorre fornire un riparo idoneo: meglio posizionare la cuccia a qualche centimetro da terra, con l’entrata rivolta in direzione opposta a quella solitamente in cui solitamente soffia il vento, e mettere dentro qualcosa che mantenga caldo l’animale.

Spazzolare il proprio beniamino a quattro zampe con regolarità serve a stimolare la circolazione sanguigna e a serve provvedere a un adeguato rinnovo del sottopelo, indispensabile per proteggersi dal freddo. Oltretutto, in inverno è bene evitare di fare il bagno troppo di frequente al cane, per non privarlo degli oli protettivi presenti sulla cute e per non esporlo a un maggior rischio di secchezza e desquamazioni.

Arriva il freddo: ecco il decalogo di Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Il freddo della notte può essere letale per i cani meno forti: è consigliabile non lasciare all’aperto, quindi, soggetti anziani e/o malati e quelli di piccola taglia, soprattutto se a pelo raso. Inoltre, è consigliabile entrare la ciotola dell’acqua perché potrebbe congelarsi e usarne una in plastica, poiché il metallo conduce il freddo più rapidamente. Non lasciare mai il cane incustodito in auto perché potrebbe trasformarsi in una sorta di “frigorifero” o in garage, dove l’animale potrebbe venire a contatto con l’antigelo, per lui anche in piccole quantità fatale.

Non lasciare mai, per nessun motivo, incustodite eventuali stufette portatili, cuscinetti termici, scaldini elettrici o altro di simile, perché i nostri amici a quattro zampe potrebbero rimanerne fulminati. Se poi giocano sulla neve, attenzione! Qui potrebbe perdere facilmente le tracce di odore e smarrirsi. E attenzione anche a chi si rifugia sotto le automobili per scaldarsi con il caldo del motore, specialmente i randagi: controllare sempre che non ci sia alcun animale prima di accendere e andare via con il mezzo.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo