Aveva perso il muso per salvare due bambine: ora Kabang ha una nuova faccia

Aveva perso il muso per salvare due bambine: ora Kabang ha una nuova faccia
Autore:
Cani.com
03 Aprile 2013

Un intervento chirurgico lungo cinque ore le ha chiuso per sempre lo squarcio che deturpava il suo viso, esponendola - cosa ancora più grave - a importanti infezioni. Così Kabang, la cagnolina che nel 2011 aveva perso la parte superiore della mascella per salvare due bambine della sua famiglia da un’auto in corsa, può adesso vantare un nuovo muso e ritornare a vivere normalmente. La sua incredibile storia, che ha fatto letteralmente il giro del web, è stata anche da noi raccontata in un articolo pubblicato lo scorso anno. Dopo il brutto incidente - accaduto a Zamboanga nelle Filippine - la cagnolina era riuscita a trovare un equilibrio, che le consentiva di mangiare, bere e respirare. Kabang, che aveva avuto anche dei piccoli, era diventata l’eroina della zona. A causa delle precarie condizioni economiche della sua famiglia, però, da tempo non versava in ottime condizioni di salute. Di lei si era occupata - si legge in un articolo pubblicato sul sito animalista pets.greenstyle.it - la Animal Welfare Coalition e Karen Kenggot, che aveva organizzato una raccolta fondi per far curare Kabang in America. La cagnetta - dopo un viaggio oltreoceano - era stata dapprima curata per la filariosi, poi per un tumore mammario e, infine, sterilizzata. Adesso è stata sottoposta all’operazione di ricostruzione avvenuta con successo presso l’Università di California-Davis negli Stati Uniti. Durante l’intervento maxillo-facciale i medici le hanno chiuso la ferita superiore per prevenire infezioni, ricostruito le narici, estratto alcuni denti e riparato la palpebra sinistra del tutto mancante. Nonostante tutte le cure mediche cui è stata sottoposto, Kabang sembra essere il paziente ideale: continua a scodinzolare a tutti e prende senza grandi difficoltà tutte le medicine di cui ha bisogno. Ora dopo l’intervento - si continua a leggere nell’articolo di pets.greenstyle.it - ha potuto ricevere le prime visite in terapia intensiva, dove ha mangiato per la prima volta senza l’ausilio del tubo. Una dimostrazione dei progressi che sta affrontando rapidamente con successo. Questa cagnolina, buttandosi sotto una macchina in corsa e mettendo in repentaglio la propria vita, ha dimostrato non solo un grande coraggio, ma anche l’incredibile devozione che un amico a quattro zampe può provare verso il suo compagno umano. Per questo, nel momento in cui la sua storia ha iniziato a fare il giro del mondo, Kabang è stata considerata una vera e propria eroina. Come tale, era doverosa restituirgli di nuovo una vita normale.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo