Cane sequestrato perché abbaiava troppo

Cane sequestrato perché abbaiava troppo
Autore:
Cani.com
23 Marzo 2018

Cani che abbaiano e vicini che si lamentano. Tanto da arrivare al sequestro dell’animale. È accaduto a Roverè della Luna, in provincia di Trento nel Trentino-Alto-Adige, dove un esemplare di Pastore maremmano è stato portato in un canile a Marco di Rovereto perché ritenuto un disturbo per il suo continuare abbaiare.

D’altra parte i proprietari dell’animale, una coppia, in passato erano già stati avvertiti: erano stati raggiunti infatti, come riportano i quotidiani locali, da due decreti penali, uno risalente all’ottobre scorso e un altro a gennaio, rispettivamente con 154 e 70 euro di multa. Adesso, nonostante i vari tentativi dei militari dell’Arma di placare l’animo di chi si lamentava, per il quattro zampe è arrivato il sequestro.

Cane sequestrato perché abbaiava troppo

Al momento l’animale si trova in un canile, in attesa a che a fine aprile, quando si terrà il processo, si decida del suo destino. Intanto, la coppia prova a difendersi puntando sulla distanza che li separerebbe dal vicino di casa, ovvero 300 metri, e dicendo che nessuno, oltre a lui, si è mai lamentato dell’abbaiare del loro cane. Inoltre, stando a loro racconto, il peloso dormirebbe in casa, per cui non capiscono come possa impedire al vicino di dormire.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo