Cani in ospedale con i padroni

Cani in ospedale con i padroni
02 Agosto 2011

La bella notizia per chi ha un cane arriva dalla Toscana e precisamente dal Comune di Prato, che accogliendo la proposta dell'assessore ai Diritti degli animali Dante Mondanelli, ha dato il via libera all'ingresso degli animali nelle corsie degli ospedali per incontrare i loro padroni malati. Ci sono quindi buone possibilità che in un prossimo futuro venga estesa all'intero territorio nazionale. Si pensi agli anziani che vivono soli e magari l'unica compagnia che hanno è quella del loro amato quattro zampe, oppure ai bambini molto piccoli o problematici ai quali è difficile spiegare perché il loro compagno di giochi non può andarli a trovare come fanno mamma e papà. La tristezza per la separazione affettiva forzata può insomma aggiungersi al problema che ha portato in ospedale andando a incidere sull'umore, che è una componente fondamentale della psicologia del malato, in grado di influenzare anche l'accettazione della malattia e delle cure e quindi i tempi di guarigione. La proposta di Mondanelli potrebbe, insomma, accorciare i tempi di degenza e avere un tornaconto immediato anche per gli ospedali, migliorandone gli indici di qualità oggettiva e, soprattutto, il grado di soddisfazione percepito dai pazienti e dai loro familiari.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo