Cani in spazi angusti e in cattive condizioni: denunciato 82enne per maltrattamento

Cani in spazi angusti e in cattive condizioni: denunciato 82enne per maltrattamento
Autore:
Cani.com
27 Marzo 2019

Erano rinchiusi all’interno di box fatiscenti chiusi con grate di ferro, costretti a stare in mezzo ai rifiuti e alle proprie deiezioni: sequestrati, in seguito a un blitz delle guardie zoofile Enpa di Lecce in un terreno a Supersano, tre poveri cani - si tratta di un Beagle e di due Segugi italiani - e denunciato per maltrattamenti di animali un 82enne di Ruffano. A riportare la notizia è la stessa associazione animalista sul proprio sito web.

Cani in spazi angusti e in cattive condizioni: denunciato 82enne per maltrattamento

Le strutture in cui i poveri quadrupedi erano rinchiusi sono state ricavate da strutture di tufo. Pessime le condizioni igieniche in cui sono stati ritrovati: deiezioni e rifiuti erano sparsi in tutto il pavimento, tanto che i cani erano infestati dai parassiti. Non solo. Gli spazi in cui erano costretti a stare erano davvero ristretti e angusti. Non stupisce, quindi, che i poveri malcapitati a quattro zampe fossero impauriti e sofferenti. Sul posto le guardie Enpa hanno trovato anche una volpe imbalsamata e un altro cane, appartenente a un’altra persona. I poveri animali sono stati adesso affidati all’associazione Spes, a Matino in provincia di Lecce, mentre si è segnalata la necessità di demolire le strutture di tufo. Non è la prima volta che l’82enne finisce nel mirino delle guardie zoofile: già in passato, infatti, era stato segnalato per il possesso di 16 cani da caccia e di un maiale in box sempre fatiscenti.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo