Cani in treno? No grazie

Cani in treno? No grazie
Autore:
Cani.com
16 Dicembre 2011

Continuano le restrizioni per il trasporto dei cani e degli animali sui treni. Da una ricerca effettuata dall’Enpa sulla base dei nuovi regolamenti di Trenitalia viaggiare con il cane sulle tratte di lunga percorrenza è un vero e proprio inferno per gli animali. Partendo dal divieto di trasporto di cani di taglia medio-grande sui treni ad alta velocità (sono consentiti esclusivamente cani di taglia piccola “custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50” con un limite di 10 kg comprensivi di animale e trasportino) la situazione non risulta più agevole sugli altri treni dove il trasporto di animali “ sarebbe” consentito.

Attraversare l'Italia in treno e con un cane è una vera e propria odissea in relazione al fatto che, da una parte la maggior parte dei cani possono viaggiare esclusivamente sui convogli di classe intercity e intercity notte e dall'altra l'entrata in vigore del nuovo orario invernale di Trenitalia di fatto riduce notevolmente il numero di convogli nei quali Fido potrebbe viaggiare.

Con le vacanze alle porte, il rincaro dei carburanti e la necessità di milioni di italiani di spostarsi con il proprio animale domestico, il treno rappresenterebbe un mezzo di trasporto economico è funzionale anche per tutte le famiglie che hanno un cane al seguito. Peccato che le limitazioni imposte sul trasporto e la riduzione dei convogli disponibili vada in una direzione diametralmente opposta, creando disagi alle persone e un viaggio sgradevole agli animali.

Per rendere l'idea delle condizioni di viaggio di un cane in treno prendiamo ad esempio due viaggi tipo sulla stessa tratta.

 Milano-Napoli con il Freccia Rossa: ammessi solo cani di piccola taglia custoditi in un trasportino i dimensioni 70x30x50 per un tempo di percorrenza di 4 ore e 25 minuti. “Il trasportino va tenuto sulle ginocchia ed è consentito un solo contenitore per ciascun viaggiatore”. Esclusi tutti gli altri cani ad eccezione dei cani guida per le persone non vedenti.

 

 Milano-Napoli con l’Intercity: sono ammessi tutti i cani a condizione che siano “ muniti di museruola e guinzaglio”, è necessario acquistare un biglietto di seconda classe al 50% della tariffa per un tempo di percorrenza di oltre 10 ore; “in nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori, su indicazione del personale del treno, si sarà tenuti ad occupare altro posto disponibile o a scendere dal treno”. Ciò significa in buona sostanza che se il treno ha un elevato numero di passeggeri si sarà costretti a stazionare nei corridori delle carrozze per ore e ore con il cane tenuto al guinzaglio e con museruola.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo