Coronavirus, l'Iss: “Cani e gatti non rappresentano alcun pericolo”

Coronavirus, l'Iss: “Cani e gatti non rappresentano alcun pericolo”
Autore:
Cani.com
26 Febbraio 2020

Cani e gatti non rappresentano alcuno pericolo nella trasmissione del nuovo coronavirus. È quanto afferma l’Istituto superiore di sanità (Iss) nel punto 9 del suo vademecum su questo patogeno, contente dieci comportamenti da seguire al fine di proteggersi dall’infezione. Ed è così che vengono smentite le numerose fake news degli ultimi giorni sulla presunta responsabilità di questi animali nella trasmissione del virus.

Coronavirus, l'Iss: “Cani e gatti non rappresentano alcun pericolo”

Stando a quanto riportato da scienze.fanpage.it, infatti, gli animali da compagnia non vengono infettati dal Sars-CoV-2 e non lo trasmettono agli esseri umani. L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) tuttavia sottolinea l'importanza di lavarsi sempre le mani con acqua e sapone dopo essere entrati in contatto con i propri animali, in modo da proteggersi da veri batteri comuni come Escherichia coli e Salmonella. I principali enti sanitari hanno sottolineato che cani e gatti non rappresentano alcun pericolo sia per rassicurare le numerose famiglie che, in tutto il mondo, possiedono un animale domestico, sia perché, in seguito alla circolazione di notizie false, si sono verificati gravi atti di violenza verso questi quadrupedi. In alcune città cinesi sembra ci sia stata addirittura la richiesta da parte delle autorità locali di sopprimere gli animali da compagnia.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo