Due cani Labrador battuti all’asta: è polemica

Due cani Labrador battuti all’asta: è polemica
Autore:
Cani.com
20 Febbraio 2014

tra i “beni” all’asta delle vendite giudiziarie del Tribunale di Brescia sarebbero apparsi, in un annuncio, anche due cani adulti di razza Labrador assieme a una mountain bike. La cosa ha lasciato completamente basiti gli esponenti del Partito protezione animali, che annuncia: “Faremo il possibile per aiutare i proprietari”, si legge in un articolo pubblicato su brescia.corriere.it. Pignorare e poi vendere dei cani come fossero delle cose, senza neppure prendere in esame che queste creature sono considerati esseri senzienti. Per il Ppa si tratta davvero di un fatto paradossale, oltre che disumano, dal momento che si vogliono colpire delle persone in evidenti difficoltà economiche - probabilmente in situazioni sociali nelle quali avrebbero bisogno di sostegno e non di altri dispiaceri - cercando di sottrargli gli affetti a loro più cari. Ciò che sta accadendo - fanno sapere dal partito - “denota l’insensibilità di chi ha pensato alla fattibilità di una cosa simile”. Per questo motivo, si apprende dall’agenzia di stampa GeaPress, il Ppa si farà promotore, nel caso la vendita non dovesse essere immediatamente ritirata, dell’organizzazione di tutte le forme di protesta consentite dalla legge al fine di trasmettere un messaggio chiaro ed inequivocabile. In particolare, il presidente del PPA, Fabrizio Catelli, commenta: «Vendere all’asta dei cani è fuori da ogni logica di una qualsiasi società civile, sono impazziti? Il passo successivo, se una famiglia non possiede animali, sarà dunque la vendita all’asta di un figlio? Invito i proprietari dei cani aggiunge l’uomo - a mettersi in contatto con la nostra segreteria all’indirizzo di posta elettronica: info@partitoprotezioneanimali.it, siamo pronti da subito ad offrirgli gratuitamente tutta l’assistenza legale di cui avessero bisogno”. Forse qualcuno non ha ancora ben chiaro che i cani non sono merce da vendere e scambiare a proprio piacimento. Ma creature senzienti, che non chiedono altro che amore e rispetto, proprio come quello che loro sono in grado di offrire meravigliosamente a noi. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo