Ecco le maggiori insidie per Fido durante l’estate

Ecco le maggiori insidie per Fido durante l’estate
Autore:
Cani.com
20 Luglio 2015

Sarebbero cinque - più uno - i maggiori pericoli estivi per il nostro amico a quattro zampe. Ne fa una lista l’Aspca, l’associazione americana per la prevenzione delle crudeltà sugli animali.

Stando a quanto riportato in un articolo pubblicato su ilgiornale.it, il primo di questi pericoli sarebbe costituito da temporali estivi e giochi d’artificio. Solitamente colleghiamo questi ultimi solamente al periodo del Capodanno, dimenticando che molte feste del paese o di Santi e Madonne li prevedono a chiusura di serata. In ogni caso, temporali e giochi d’artificio non sono tollerati da molti cani, che per la paura potrebbero scappare mettendo in pericolo la propria vita o quella di automobilisti e motociclisti. Si consiglia, quindi, ai proprietari di prestare molto attenzione alla loro eventuale fuga.

Ecco le maggiori insidie per Fido durante l’estate

Al secondo posto troviamo i pericoli derivanti dal sole e dal caldo. I cani non sudano e, quindi, hanno minore probabilità di noi di disperdere il calore. I più a rischio sono quelli appartenenti alle razze con il muso schiacciato, come Boxer, Carlini, Bulldog… Detto ciò, è comprensibile quanto sia importante non portare il proprio cane a fare le passeggiate durante le ore più roventi della giornata, bensì quando rinfresca.

Si aggiungono, al terzo posto, le sostanze chimiche come, ad esempio, i comuni repellenti per zanzare, i prodotti a base di citronella o gli insetticidi più potenti. La loro ingestione può risultare davvero pericoloso, se non mortale, per Fido. Al quarto posto, troviamo le feste e le grigliate estive, durante le quali Fido potrebbe trovare qualche pericoloso osso che può andare a conficcarsi nella valvola ileocecale o qualche altra sostanza pericolosa, come cioccolato e whisky.

Al quinto posto, il pericolo che deriva dal lasciare il cane chiuso in macchina sotto il sole. In realtà, anche se all’ombra, con il caldo cocente dell’estate l’auto potrebbe diventare un forno mortale per Fido. Attenzione, quindi, a non mettere repentaglio la sua vita.

In Italia, in realtà, si aggiunge un sesto e ultimo pericolo, che forse - visto l’incidenza del fenomeno - andrebbe messo al primo posto: l’abbandono sconsiderato di chi vede a un certo punto nel cane un peso di cui liberarsi, per poi trascorrere serenamente le proprie vacanze estive.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo