Federconsumatori: “Mantenere un cane in Italia non costa poco”

Federconsumatori: “Mantenere un cane in Italia non costa poco”
Autore:
Cani.com
17 Ottobre 2013

Quanto costa mantenere un cane nel nostro Paese? Secondo un’indagine condotta dall’Osservatorio Nazionale della Federconsumatori si tratta di un impegno di non poco conto, soprattutto se a prendersi cura di un quattro zampe sono persone sole e anziane. A ciò si aggiungono le difficoltà economiche con cui un po’ tutti ormai ci ritroviamo a fare i conti in questo particolare periodo storico. Più precisamente, per il primo anno di vita dell’animale si spenderebbero anche più di duemila euro, nel dettaglio l’esborso si collocherebbe tra i 1.353 e i 2.089 euro l’anno. Negli anni successivi - si legge in un articolo pubblicato sul sito web iljournal.it - le cifre rimangono importanti. Per le taglie più piccole è necessario spendere 1.049 euro annui, mentre si sale a 1.073 euro per le taglie medio-grandi. I numeri in questione, inoltre, si riferiscono a un cane che gode di buona salute e che non deve sostenere terapie o esami medici, altrimenti si rischia di far lievitare di non poco il totale. Il tutto è reso ancora più difficile dal recente rincaro dell’Iva, visto che diversi prodotti per animali sono soggetti all’aliquota del 22 per cento. Le voci che l’indagine della Federconsumatori ha preso in considerazione sono diverse: il costo dei croccantini degli snack, del veterinario, degli antiparassitari, dei farmaci, dei giochi, della toletta e della cuccia, sono solo alcune. Le spese più elevate si affrontano nel caso si debba mantenere un quattro zampe di taglia media/grande e soprattutto nel cibarlo. Risparmiare è comunque possibile, ad esempio sfruttando i gruppi di acquisto solidale o cambiando il tipo di alimentazione del cane, preferendo alimenti come, ad esempio, il riso e il pesce surgelato, molto più economici rispetto ai già citati croccantini. Insomma, mantenere un cane non è per niente una passeggiata, per questo motivo si dovrebbe riflettere parecchio prima di decidere di prendere un impegno di tal genere, sia per tutelate le proprie tasche sia per responsabilità nei confronti dei nostri amici a quattro zampe. InItalia, i cani che fanno parte di una famiglia sono più o meno sette milioni. Tra i proprietari, diverse persone ormai in età avanzata, che solitamente scelgono di prendersi cura di un animale come il cane per avere maggiore compagnia e concedersi delle passeggiate all’aria aperta, una scelta sicuramente salutare e utile sia per l’animale sia per la persona stessa. Ma tanti altri sono i benefici che è capace di donare un quattro zampe.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo