Gli studiosi: “I cani hanno difficoltà a comprendere il linguaggio umano”

Gli studiosi: “I cani hanno difficoltà a comprendere il linguaggio umano”
Autore:
Cani.com
10 Dicembre 2020

Fido non riesce a distinguere parole dal suono simile, presentando così difficoltà a comprendere appieno il linguaggio umano. È emerso da uno studio condotto dagli esperti della Loránd University, con sede a Budapest, e pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science. “I cani sono in grado di ascoltare parole che possono riconoscere - spiega Attila Andics dell’ateneo ungherese - ma non riescono a differenziare in caso di emissioni simili. Questo potrebbe spiegare perché i cani in genere riconoscono solo poche parole”.

Gli studiosi: “I cani hanno difficoltà a comprendere il linguaggio umano”

Per giungere a tali conclusioni - così come riporta Agi.it - il team di studiosi ha monitorato l’attività cerebrale di 17 quattro zampe, non addestrati e di età compresa tra 1,5 e 9,5 anni, mentre gli animali ascoltavano la pronuncia di varie parole, di senso compiuto e simili ma prive di senso. Il tutto, tramite l’utilizzo dell’elettroencefalogramma non invasiva (EEG). Risultato: il cervello dei cani non faceva differenza tra parole conosciute e i costrutti simili ma privi di senso, in un modello molto simile a quello osservato nei bambini di circa 14 mesi. Adesso serviranno altre ricerche per “rivelare se la difficoltà di riconoscere le parole - continua Attila Andics - sia legata all’impossibilità di acquisire un vocabolario considerevole”. Ulteriori approfondimenti, durante i quali prendere in considerazione un maggiore numero di esemplari, “ma - conclude il ricercatore - siamo davvero entusiasti di questi primi dati”. 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo