Il cane Iceberg è salvo

Il cane Iceberg è salvo
Autore:
Cani.com
29 Giugno 2017

Iceberg non verrà uccisa. Lieto fine per il Dogo argentino dello chef avellinese Giuseppe Perna che, trasferitosi in Danimarca, ha rischiato di perdere per sempre il suo adorata amico a quattro zampe. Nel paese scandinavo, infatti, la razza cui appartiene è proibita poiché ritenuta tra quelle pericolose. Ma grazie alla mobilitazione di numerosi animalisti, di una petizione online e perfino all’intervento di alcuni esponenti politici il cane può adesso ritornare in Italia assieme al suo padrone.

Il cane Iceberg è salvo

Una volta entrato in territorio danese, Iceberg è stata sequestrata a seguito di una zuffa con un altro cane. Solo in quel momento Giuseppe è venuto a conoscenza della sua “pericolosità” e che apparteneva a una razza proibita. Ma da subito ha iniziato una battaglia legale, coinvolgendo le associazioni animaliste e ambientaliste italiane. A sostenere la causa, anche, la deputata di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla e la cantante Noemi.

Sono state 340.000 le firme raccolte con la petizione lanciata dai Verdi, mentre Enpa si è mobilitata promuovendo un mail bombing verso l’ambasciata di Danimarca: “Questa - dichiara la presidente dell’Ente nazionale protezione animali, Carla Rocchi - è una grande vittoria. Ringrazio Noemi e milioni di italiani che si sono schierati dalla parte di Giuseppe ed il suo cane: noi tutti non vediamo l'ora di abbracciarli”.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo