Il cane? Il miglior confidente dell’uomo!

Il cane? Il miglior confidente dell’uomo!
Autore:
Cani.com
18 Giugno 2012

Sembrerà curioso, ma per molti il proprio quattro zampe è il miglior confidente che si possa avere, nonostante si limiti ad ascoltare, a scodinzolare o a drizzare solo le orecchie mentre noi parliamo. Probabilmente è proprio questo che spinge diversi proprietari di cani a confidare problemi e segreti ai propri pelosi, senza la paura di subire un qualche giudizio o critica. Ѐ quanto rivelato da una ricerca inglese, realizzata dalla compagnia di assicurazioni More Than, ai fini di presentare alla clientela la polizza dedicata agli animali da compagnia. Secondo quanto emerso da questo studio e ciò che è riportato da un articolo del Corriere della Sera, cinque milioni di britannici (in pratica uno su sei) dichiarano di considerare il proprio pet il confidente migliore quando si tratta di dividere con qualcuno le proprie pene, che siano d’amore (nel 33 per cento dei casi) o finanziarie (22 percento); di raccontare un qualche pettegolezzo di famiglia (32 per cento) o di provare il discorso da fare durante un colloquio di lavoro (20 per cento), un’occasione importante (14 per cento) o perfino la proposta di matrimonio (12 per cento). A chi rivelare i propri segreti senza il timore di essere traditi, come invece spesso capita tra gli umani? Senza dubbio un terzo del campione ha deciso di farlo con il proprio cane o gatto, mentre il 20 per cento ha confidato di parlare con gli animali per oltre un’ora il giorno e il 25 per cento ha rivelato di dialogare molto di più con il proprio peloso che con il partner. «Sarebbe davvero un grave errore sottovalutare il ruolo che oggi rivestono gli animali domestici nella vita delle persone - spiega la psicologa Corinne Sweet - perché parlare con il proprio pet aiuta ad alleviare lo stress, a eliminare l’ansia e a combattere non solo la solitudine, ma anche tutta una vasta gamma di sensazioni sgradevoli». Tesi confermata da chi ha preso parte al sondaggio: ben il 41 per cento, infatti, ha dichiarato che parlare con il proprio animale aiuta a sgomberare la mente dai pensieri negativi e a rilassarsi. «Gli animali potranno anche non essere in grado di parlare o di capire quello che è detto loro - spiega Janet Connor di More Than - ma sono indubbiamente dei compagni fedeli, con una lealtà e un affetto nei confronti dei padroni davvero incrollabili». Anche se parlare con loro può apparire un po’ bizzarro.

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo