Il fumo nuoce gravemente anche a Fido: lancia l’allarme l’associazione dei veterinari britannici

Il fumo nuoce gravemente anche a Fido: lancia l’allarme l’associazione dei veterinari britannici
Autore:
Cani.com
17 Giugno 2013

Cani e gatti con padroni fumatori hanno il doppio di possibilità di ammalarsi di cancro: fumare, quindi, non nuoce gravemente - come si sa già - alla nostra salute e a quella di chi ci sta attorno, ma anche ai nostri amici a quattro zampe. Un motivo in più per cercare di liberarsi da questo vizio. A lanciare l’allarme - si legge in un articolo pubblicato scienza.panorama.it - è l’associazione veterinari britannici, ovvero la Pdsa. Il pericolo è particolarmente elevato per i cani, a causa del loro fiuto così sviluppato. Per questo Fido è esposto in maniera particolare ai tumori che colpiscono le vie aeree, come polmoni e naso. Per i gatti, invece, il pericolo è rappresentato dal loro pelo. Ѐ qui che la nicotina dispersa nell'aria si deposita e poi può dar luogo a linfomi, ovvero quei tipi di tumori che interessano il sistema immunitario e la circolazione sanguigna. Già alcuni anni fa - come si apprende da un vecchio articolo pubblicato sul sito tuttozampe.com - uno studio realizzato dai ricercatori dell’Henry Ford Health System aveva analizzato i dati raccolti su un campione di fumatori, rivelando che un fumatore su tre aveva smesso o aveva in programma di smettere proprio perché il fumo passivo fa male al proprio animale domestico. Tra i partecipanti figuravano sia fumatori sia non fumatori, che vivevano con un cane, con un gatto o con un uccello: “Speriamo che i fumatori si rendano conto che la salute dei loro animali domestici è influenzata dalla loro abitudine di fumare, e - aveva spiegato l’autore dello studio, Sharon Milberger - l’impatto del fumo passivo non è limitato solo agli esseri umani. L’esposizione al fumo passivo - aveva concluso l’uomo - è stata associata ad insorgenza di cancro, allergie, malattie degli occhi e della pelle e a problemi respiratori nei cani e nei gatti”. Ora l’allarme lanciato dai veterinari di Oltremanica, che ricorda a chi ama gli animali che le proprie abitudini - in questo caso, per l’appunto, il vizio di fumare - non sono prive di effetti collaterali sui nostri amici a quattro zampe. A oggi, le vittime delle sigarette sono ancora 6 milioni nel mondo (83mila nel nostro Paese). Chissà che la consapevolezza che il fumo passivo faccia male anche ai propri pelosi non spinga in molti a smettere di fumare, sia per la propria salute e di chi ci sta accanto, ma anche per quella dei propri pet.

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo