Il trasporto del cane in treno

Il trasporto del cane in treno
09 Dicembre 2010

Ecco le regole per il trasporto degli animali sui treni italiani: il trasporto gratuito di cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia, è consentito nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni, custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50. E’ ammesso un solo animale per passeggero. A bordo delle carrozze a cuccette, vetture comfort, vagoni letto, vetture Excelsior ed Excelsior E4 il compartimento deve essere acquistato per intero. È inoltre consentito, per singolo viaggiatore, il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, munito di museruola e guinzaglio:
-sui treni Espressi, IC ed ICN sia in prima che in seconda classe
-sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
-nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette ordinarie e comfort e nelle vetture Excelsior ed Excelsior E4 per compartimenti acquistati per intero.
In tali casi per il trasporto del cane è necessario acquistare un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%. Per il servizio cuccetta, VL o Excelsior è dovuto un biglietto per treno espresso di 2^ classe ridotto del 50%. Per tutti i cani è necessario essere in possesso del certificato di iscrizione all’anagrafe canina, da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo.

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo