Italiani sempre più pet-friendly: il cane si conferma l'animale domestico più amato

Italiani sempre più pet-friendly: il cane si conferma l'animale domestico più amato
Autore:
Cani.com
08 Aprile 2015

In Italia gli animali domestici sono circa 60 milioni e il cane, quello che è considerato il migliore amico dell’uomo, ancora una volta si conferma il pet più amato, presente nelle case del 55,6% degli italiani, mentre il 49,7 predilige il gatto. Meno diffusi gli altri animali, come pesci (9,7%), volatili (9%), tartarughe (7,9%), conigli (5,3%), criceti (4,6%) e rettili (1,1%), ma non mancano anche animali esotici (0,8%). È il risultato di una ricerca condotta dagli esperti di “QuattroZampeinFiera”, la kermesse dedicata a cani, gatti e padroni che si svolgerà a Napoli il 18 e 19 aprile e a Milano il 3 e 4 ottobre. Stando allo studio, l’amore per gli animali sembra aver battuto anche la crisi economica, con crescite positive nel mercato dei pet. Nel 2014 il principale segmento - quello degli alimenti per cani e gatti - mostra, infatti, un rialzo del 2,1%, per un totale di 1,73 miliardi di euro di fatturato, di cui 932,2 milioni di euro di alimenti per gatti e 703,4 milioni di euro per cani, cui vanno ad aggiungersi 99,9 milioni di snack funzionali e fuoripasto. In pratica, per i propri pet, l'1% degli italiani spende oltre 300 euro al mese, il 4% tra 300 e 100 euro, l’11% tra 100 e 50 euro, il 31,5% tra i 50 e i 30 euro, mentre il 52,5% meno di 30 euro. Lo stesso incremento (+2,4%) lo si riscontra nel settore accessori, come giochi, guinzagli, cucce, ciotole, utensili vari e prodotti per l’igiene. Inoltre - si continua a leggere in un articolo pubblicato su adnkronos.com - più del 90% dei proprietari e più dell’80% dell’opinione pubblica attribuisce benefici reali alla presenza degli animali da compagnia. “Gli animali da compagnia sono ritenuti presenze importanti e fonte di'benessere che si collega con il desiderio di una 'vita buona' che caratterizza la maggioranza della popolazione italiana", spiegano gli esperti di “QuattroZampeinFiera”. “È aumentata anche - evidenzia ancora lo studio - l’attenzione da parte di società e istituzioni nei confronti degli animali da compagnia, che vengono considerati sempre più soggetti con precisi diritti”. A tal proposito, il 52% dell’opinione pubblica e il 72% dei proprietari ha espresso il desiderio di avere maggiori contenuti legati ai pet e ai loro diritti, alla loro educazione, alla convivenza, oltre che ad aspetti legati alla cura o al benessere.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo