La fedeltà del cane

La fedeltà del cane
11 Agosto 2011

La cinquantesima edizione del Premio Internazionale Fedeltà del Cane si svolgerà il 16 agosto a San Rocco di Camogli. Il premio fu istituito nel 1962 da Giacinto Crescini e Don Carlo Giacobbe che ebbero l’idea spinti dalla circostanza che per oltre 10 anni un piccolo cane chiamato Pucci, giunto a San Rocco dopo essere stato abbandonato dai padroni, accompagnò a scuola i bambini delle elementari attendendoli per la ricreazione, durante la quale gli veniva offerta parte della merenda, e riaccompagnandoli alla fine delle lezioni.

Ecco una breve descrizione degli episodi di fedeltà e bontà premiati nel corso della manifestazione:

Ares, dobermann di tre anni, ha salvato il suo padrone, schiacciato a terra dal peso di un cancello di ferro, attirando l’attenzione dei soccorritori.

Cucciolo, cane fantasia di 6 anni che accompagna il padrone in ospedale, per alcuni cicli di terapie, e lo attende per ore, da solo , aspettandone il ritorno.

Giava golden retriver di 6 anni, salva da annegamento un turista torinese .

Sac labrador di 5 anni della Guardia di Finanza di Genova. Ha segnalato con successo la presenza di sostanze stupefacenti, facendo arrestare i trafficanti.

Sar pastore belga Groenendaeldi 10 anni, del Soccorso Alpino di Rapallo, ha salvato la vita di persone disperse, ritrovandole in zone isolate ed impervie.

 Slesc, yorkshire di tre anni salva la sua famiglia da un incendio sviluppatosi nottetempo.

Tam, pastore tedesco di 9 anni, fa fallire una rapina all’ufficio postale.

Saranno inoltre premiate le categorie; Bontà, Solidarietà, Menzioni di merito e Cane per amico.

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo