La storia del cagnolino ridotto a un mucchio di spazzatura

La storia del cagnolino ridotto a un mucchio di spazzatura
Autore:
Cani.com
11 Marzo 2014

Aveva tutto il pelo sporco, lungo e arruffato tanto da sembrare un “cane spazzatura”, così come si vede dalle foto che ultimamente stanno facendo il giro del web, lasciando letteralmente senza parole. È la triste storia di un povero cagnolino canadese che fortunatamente adesso è ritornato a nuova vita, grazie all’associazione di volontariato Quebec Society for the Protection of Animal, che l’ha tolto dai rifiuti in mezzo ai quali ormai si era abituato a vivere. Come si apprende da un articolo pubblicato sul sito web ultimenotizieflash.com, alcuni volontari si sono presi cura di lui, l’hanno lavato tante volte per ripulirlo della sporcizia che aveva addosso (il pelo era assai incrostato), per poi rasarlo. E adesso l’animale sembra di nuovo un cane. Non si sa come questo povero cagnolino si sia potuto ridurre in quello stato, l’unica cosa certa è che la sua storia lascia totalmente esterrefatti e pieni di domande, alle quali molto probabilmente non verranno date mai risposte. L’unica cosa che adesso si spera è che il quattro zampe possa trovare una famiglia che gli voglia bene e gli dia tutte le attenzioni di cui ha bisogno. Tale vicenda ricorda tanto quella di un altro povero cane canadese, Shrek (così è stato battezzato per via del suo aspetto buffo come quello del famoso orco verde ideato dalla DreamWorks), che quando è stato trovato aveva le sembianze di un tappeto vecchio. L’arruffatissimo pelo (una massa pelosa di ben un chilo e mezzo) impediva al cane perfino di muoversi. Proprio come il cagnolino di prima, dopo svariate cure e un’operazione di “restyling”, Shrek è ritornato ad avere l’aspetto di un vero e proprio cane e oggi - a differenza dell’altro - è felice e può godere dell’amore di una vera famiglia, la stessa che l’ha salvato. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo