La storia di Piedino, il primo cane al mondo con le protesi a tutte e quattro le zampe

La storia di Piedino, il primo cane al mondo con le protesi a tutte e quattro le zampe
Autore:
Cani.com
06 Marzo 2019

Da piccolo randagio di strada, destinato alla morte, a cane miracolato che oggi riesce a camminare grazie a delle protesi a tutte e quattro le zampe. Si tratta del primo caso al mondo. Il protagonista di questa storia a lieto fine è Piedino, i cui arti da piccolo sono stati letteralmente mangiati dai topi mentre aspettava il ritorno della mamma nella sua cuccia. A trovarlo in quelle condizioni, un giorno, è stata una volontaria catanese, Maria Giammona, che ha deciso di sottrarre da quella vita il povero peloso e di regalargli una nuova opportunità.

La storia di Piedino, il primo cane al mondo con le protesi a tutte e quattro le zampe

Nonostante i veterinari inizialmente avessero prospettato per Piedino l’amputazione delle quattro zampe o addirittura l’eutanasia, Maria - riporta blastingnews.com - ha lottato dapprima per allontanare dal cucciolo la minaccia di infezioni letali, poi ha cercato in tutti i modi un’altra alternativa per ridargli la possibilità di ritornare a camminare. Ed è così che ha trovato alcuni specialisti che le hanno proposto di impiantare in contemporanea a tutte e quattro le zampe delle endoprotesi. Maria ha lanciato una raccolta fondi per raccogliere il denaro necessario per affrontare l’operazione, dal loro canto i medici hanno contribuito generosamente ad abbassare il suo costo. Sottoposto all’intervento, Piedino ha iniziato a muovere i primi passi e oggi è un cane felice.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo