Lo studio: “Fido riconosce il proprietario dagli occhi”

Lo studio: “Fido riconosce il proprietario dagli occhi”
Autore:
Cani.com
05 Luglio 2016

I cani riconoscono i padroni dallo sguardo. Lo conferma uno studio diretto dal laboratorio universitario di Etologia canina “Dog Up” di Legnaro, che si occupa di eseguire test comportamentali per comprendere meglio alcune abilità cognitive dei nostri amici a quattro zampe. Già nel 2010 - si apprende su corrieredelveneto.corriere.it - il responsabile della struttura, Paolo Mongillo, e la professoressa Lieta Marinelli avevano scoperta la relazione con il volto.

Ai nuovi risultati si è giunti, preparando le fotografie di due facce - una del proprietario e una sconosciuta - e consegnando un premio al cane quando toccava l’immagine del padrone. “Dopo questa prima fase, quando ormai il cane andava a colpo sicuro, abbiamo capovolto le foto e - spiega Mongillo - le abbiamo ritoccate con espedienti come occhiali da sole e Photoshop, mettendo sempre un premio in palio. E ci siamo accorti che la maggior parte dei cani non riconosce il volto del padrone se non vede gli occhi”. All’esperimento hanno preso parte diversi binomi. 

Lo studio: “Fido riconosce il proprietario dagli occhi”

Con un test simile, già precedentemente, si era dimostrato un altro aspetto della percezione visiva di Fido, ovvero che il cane - proprio come l’uomo - riconosce prima l’insieme e poi i dettagli. Ne è derivato che il migliore amico dell’uomo è un ottimo modello per studiare alcune malattie, come l’Alzheimer. Lo stesso laboratorio di Legnaro, inoltre, durante un altro studio “ha dimostrato che i cani fino a 8 anni sono più flessibili e riescono ad adattarsi, mentre quelli più anziani non riescono a modificare il comportamento nella seconda fase. Ma soprattutto - continua a spiegare Mongillo - abbiamo osservato che nella prima fase le femmine non sterilizzate sono molto più veloci delle altre e dei maschi”.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo