Nasce il figlio e abbandona il cane a se stesso: denunciato

Nasce il figlio e abbandona il cane a se stesso: denunciato
Autore:
Cani.com
21 Ottobre 2014

Per un anno è rimasto rinchiuso in un recinto, isolato dalle case, senza né acqua né cibo. Questa la fine di un povero meticcio bianco e marrone dopo la nascita del figlio del suo proprietario. Denunciato per maltrattamento di animali, l’uomo - secondo quanto si apprende da un articolo pubblicato sul sito cronacaeattualita.blogosfere.it - si giustificherebbe così: “Non ho soldi né tempo per badare al cane”. È accaduto qualche giorno fa a Livorno. L’animale è stato salvato dai veterinari dell’Asl locale, dopo essere stato notato - quasi in fin di vita - da un cittadino che stava facendo jogging. Disidratato, scheletrico, con escoriazioni e addirittura ferite dovute ai morsi dei topi, il quattro zampe è stato trovato rinchiuso all’interno di una recinzione metallica e isolata dalle case lo teneva al riparo anche da occhi indiscreti, con a disposizione nemmeno una ciotola dell’acqua. Grazie all’intervento degli agenti delle sezioni Sicurezza e Mobilità della polizia municipale è stato così sequestrato e curato. Dopo la nascita del figlio, il suo proprietario “era diventato incurante delle più elementari esigenze di sopravvivenza, quasi dimenticando il cane. È stato denunciato per maltrattamento di animali”, fanno spere dalla polizia municipale. All’uomo è stato fatto firmare un provvedimento di rinuncia all’animale, che ora verrà affidato a un’altra famiglia. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo