Palermo, a giornalista antimafia impiccano i cani come minaccia

Palermo, a giornalista antimafia impiccano i cani come minaccia
Autore:
Cani.com
04 Dicembre 2014

Mercoledì pomeriggio, ha ritrovato i cani di famiglia - un Pastore belga e un Breton - impiccati a una recinzione nei pressi dell’emittente in cui lavora, a Partinico, in provincia di Palermo. Motivo di tanta crudeltà, il suo noto impegno antimafia. Si tratta di Pino Maniaci, direttore dell’emittente televisiva Telejato, non nuovo a minacce e intimidazioni. Proprio sabato scorso, ad esempio, è stata già incendiata una sua auto in disuso, a pochi metri dalla redazione. “Come sempre - scrivono dall’emittente, così come si legge in un articolo pubblicato su corrieredelmezzogiorno.corriere.it - non ci sono parole per descrivere la cattiveria delle persone. Anche questa volta possiamo dire per certo che Telejato non si ferma e che i responsabili risponderanno per le loro azioni se non alla giustizia alla divina provvidenza”. Billy e Cherie, questi i nomi dei due poveri quattro zampe, probabilmente sono stati malmenati o avvelenati, per poi essere appesi senza vita alla recinzione. Tantissimi i messaggi e le note di solidarietà al direttore di Telejato, rimasto piuttosto scioccato dalla vicenda. In corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Partinico, che stanno analizzando le immagini di videosorveglianza per cercare di risalire agli autori di questo gesto così scellerato. Da parte nostra, la massima solidarietà. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo