Piange durante il funerale del proprietario, ma il prete non fa entrare il cane in chiesa

Piange durante il funerale del proprietario, ma il prete non fa entrare il cane in chiesa
Autore:
Cani.com
27 Maggio 2019

Non è potuto entrare in chiesa per salutare, per l’ultima volta, il suo proprietario morto. Durante la funzione è rimasto sull’uscio, in attesa che uscisse la bara, a piangere e a ululare per circa un’ora, manifestando tutto il suo dolore per la scomparsa dell’adorato amico umano. Protagonista di questa commovente storia, che sta facendo il giro della rete e ripresa da più testate, è Pavel, un Labrador color cioccolato piuttosto docile ed educato, per anni compagno a quattro zampe di Giorgio, ex maresciallo in pensione deceduto a 84 anni. La vicenda si è verificata qualche giorno fa a Torino, presso la parrocchia Pier Giorgio Frassati, e ha fatto indignare i parrocchiani.

Piange durante il funerale del proprietario, ma il prete non fa entrare il cane in chiesa

Stando a quanto riportato dall’edizione torinese di repubblica.it, visto il forte legame tra il cane e il suo proprietario, i familiari e gli amici di Giorgio hanno portato anche Pavel al funerale, ma il parroco non l’ha fatto lasciare entrare, spiegando che gli animali non possono fare il loro ingresso in chiesa. Allora, per stare vicino al cane visibilmente addolorato per la perdita del proprietario, molti sono usciti per fargli compagnia e consolarlo. Nonostante le proteste dei presenti, il prete non è ritornato sui suoi passi. Quindi la storia è stata raccontata sui social.

 

 

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo