Picchiato, chiuso in una busta e abbandonato: ecco la fine atroce di un cagnolino

Picchiato, chiuso in una busta e abbandonato: ecco la fine atroce di un cagnolino
Autore:
Cani.com
22 Maggio 2014

A Pagani, in provincia di Salerno, alcuni ignoti hanno immobilizzato con dello scotch - in particolare, le zampe anteriori - un grosso meticcio bianco, l’hanno picchiato e poi l’hanno chiuso in una busta nera. Poi l’hanno gettato nell’erba alta di una zona fuori mano, dove è rimasto in quello stato per giorni. Solo sabato scorso una coppia di fidanzati ne hanno segnalato la presenza ai carabinieri, dopo aver sentito provenire dal fagotto nero dei guaiti: “C’è un cane che si lamenta chiuso in una busta”, hanno raccontato. Ed è così che - si legge in un articolo pubblicato sul sito lacittadisalermo.gelocal.it - i militari hanno prestato i primi soccorsi all’animale, avvisando l’Asl competente e comunicandone il ritrovamento al canile di Pagani. Dopodiché, il cane è stato subito trasportato nella struttura operatoria del canile di Cava de’ Tirreni, dove però non ha superato la notte a causa delle condizioni disperate. Probabilmente l’animale è rimasto chiuso in quella busta per giorni. Adesso è caccia al colpevole. A tal proposito, l’appello degli inquirenti è adesso rivolto a chi ha visto o conosce qualche particolare per risalire agli autori del gesto, nell’attesa dell’eventuale denuncia contro ignoti per maltrattamento di animali con l’aggravante della crudeltà. L’animale - riconosciuto come abituale frequentatore della zona al confine tra Nocera Inferiore e Pagani e ritenuto non aggressivo - è stato trovato senza microchip. Ciò ovviamente rende più difficile le ricerche. Ma ci auguriamo ugualmente che questo povero quattro zampe, morto dopo una lunga e tremenda agonia, possa prima o poi ricevere giustizia. 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo