Riley, il donatore a quattro zampe più attivo di tutta l’America: salvati 224 esemplari

Riley, il donatore a quattro zampe più attivo di tutta l’America: salvati 224 esemplari
Autore:
Cani.com
28 Novembre 2013

Chi ha detto che solo l’uomo può aiutare il prossimo, donando il proprio sangue. Anche i nostri amici a quattro zampe lo possono fare e per uno di loro, Riley, la donazione è ormai diventata una routine ben accetta. Anzi, l’animale - un mix di razze pastore - sembra abbaiare felice e consapevole della destinazione, una volta in macchina in direzione dello studio medico. I primi esami e le iniezioni non l’hanno spaventato. Addirittura, una volta in sala d’attesa, il cane - preso dalla gioia e dall’eccitazione - sembra avvertire tutti della sua presenza iniziando ad abbaiare, quasi come a spronare il team a darsi una mossa. Riley - si legge in un articolo pubblicato sul sito greenstyle.it - è così balzato agli onori della cronaca per essere diventato il cane donatore più attivo in tutta l’America: grazie al suo sangue, infatti, si sarebbero salvati ben 224 esemplari. Più precisamente, il cagnetto - che ora ha otto anni - è stato inserito in un programma medico per le donazioni sin dalla tenera età, continuando la sua “missione” per sette lunghi anni di operato sempre impeccabile, con prelievi ogni sei settimane che l’hanno reso il più operativo tra i quattro zampe. Tutto questo dopo una serie di esami e test, per verificare la compatibilità e la buona salute: il quadrupede è diventato così un membro effettivo del team dedicato ai prelievi. La proprietaria, Deanna Wilson del Maryland, è convinta che il suo peloso possa donare fino al compimento del nono anno di età. Dopodiché, il dolce Riley potrà concedersi il tanto meritato riposo e magari qualche premio in più, visto che per adesso - per via delle donazioni - non gli è concesso. Forse non tutti sanno che anche i cani possono donare il loro sangue ai più bisognosi: dalle loro vene se ne può prelevare fino a 430 cc, per poi in sole tre settimane ristabilire il regolare equilibrio dell’emoglobina. In questo, Riley sembra essere un vero “campione”. Del record di esemplari da lui salvati ne è convinta Jocelyn Pratt, che lavora presso il Bank Blue Ridge Veterinary Blood, in Virginia. Il centro si avvale di molti cani donatori che, in caso di emergenza, possano donare alternandosi. Ma quando la gravità delle situazioni è estrema cani come Riley, con questa costanza, possono fare la differenza.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo